Percorso > Home > Informazioni > Università

Università

Separatore grafico
Separatore grafico
Biosaturdays: incontro sul potere curativo della natura all’Università di Firenze
[ 26-05-2018 ]

Prosegue l’appuntamento con i “Biosaturdays”, incontri divulgativi dedicati alla Biologia, che hanno cadenza bimestrale e si svolgono all’Università di Firenze .

“L’iniziativa – spiega Renato Fani, docente di Genetica – è promossa dal corso di Scienze Biologiche e si propone di favorire la partecipazione di un pubblico ampio, non solo accademico. La scelta di svolgere questi appuntamenti di sabato rientra proprio in questa prospettiva”.

Il secondo evento in calendario si svolge sabato 26 maggio alle ore 9 (Plesso didattico di Viale Morgagni 40-44 )  e ha come tema "Vis Medicatrix Naturae. Il potere curativo della Natura".

Scopo dell’incontro è di descrivere le proprietà delle sostanze naturali e dei loro effetti benefici sulla salute dell’uomo. Già dal 1500 a.C. gli antichi egizi utilizzavano erbe medicinali come la mirra, l’edera e la maggiorana e dal V secolo a.C. la conoscenza dei benefici delle piante venne ampliata e organizzata in veri e propri trattati medici da Ippocrate. Nonostante ciò, fino a non molto tempo fa, i principi attivi presenti negli estratti o negli alimenti non erano noti e ancor più sconosciuto era il meccanismo con cui queste sostanze esercitassero la loro azione benefica.

“Ad oggi – afferma Fani - sono conosciute molte molecole, derivate da estratti vegetali o alimenti, ma anche da microrganismi che esercitano un effetto benefico sulla salute: tra esse possiamo ricordare i polifenoli come il resveratrolo dell’uva, i fitoestrogeni presenti nei legumi, ed i carotenoidi e glucosinolati delle verdure. Infine, non dobbiamo dimenticare che molti alimenti sono fonti di vitamine ed oligoelementi, entrambi indispensabili per l’uomo – prosegue il docente fiorentino -. Tra le sostanze di origine naturale, di recente riscoperta, ma ben conosciute fin dall’antichità, vi sono gli oli essenziali prodotti da numerose piante, ad esempio da piante aromatiche come salvia, origano, rosmarino. Numerosi studi hanno dimostrato che gli oli essenziali possiedono proprietà antibiotiche e viene oggi proposto il loro utilizzo come antimicrobici e conservanti di cosmetici e alimenti”. Nel corso dell’incontro interverranno Paolo Paoli, Luigia Pazzagli, Antonella Lo Nostro, Simone Luti, Erica Pranzini, Valentina Maggini, Marta Iozzo.

Info: www.unifi.it

 

Torna al Menu della Rubrica


© Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484 - Posta Elettronica Certificata (PEC)