Martedì 12 Dicembre 2017
Percorso > Home > Informazioni > Università

Università

Separatore grafico
Separatore grafico
16 tirocini formativi non curriculari al Consiglio regionale della Toscana
[ 07-08-2017 ]

Il Consiglio regionale della Toscana informa della propria disponibilità ad ospitare n. 16 tirocini formativi non curriculari rivolti a neolaureati.

1) Attivazione tirocini
I tirocini formativi saranno attivati a partire dal mese di settembre 2017, espletate le procedure di selezione, con la decorrenza e durata stabilita nei rispettivi progetti formativi e si svolgeranno presso le strutture amministrative del Consiglio regionale della Toscana. I tirocini si svolgeranno nell'ambito dei progetti formativi definiti secondo lo schema di cui all'allegato B.

2) Soggetti promotori
I soggetti che possono presentare domanda al Consiglio regionale della Toscana al fine di promuovere specifici tirocini formativi non curriculari negli ambiti disciplinari e di attività individuati nell’allegato A sono i seguenti:
a) i centri per l’impiego;
b) gli enti bilaterali;
c) le associazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori;
d) le università;
e) le cooperative iscritte all’albo regionale delle cooperative sociali e dei consorzi;
f) i soggetti non aventi scopo di lucro iscritti nell’elenco regionale dei soggetti accreditati per lo svolgimento di servizi al lavoro;
g) le associazioni iscritte nel registro regionale delle organizzazioni di volontariato;
h) istituti di ricerca e alta specializzazione.
Le modalità di presentazione della domanda sono specificate al successivo punto 5).

3) Definizione dei progetti formativi
I tirocini hanno la durata massima di sei mesi, proroghe comprese; il numero di ore da svolgere per ogni tirocinio è di almeno 100 ore mensili da prestarsi con le modalità stabilite nel progetto formativo. Il Tutor della struttura amministrativa che ospita il tirocinante può consentire, per motivate esigenze dello stesso (ad es. partecipazione a corsi di formazione) e qualora non sia pregiudicato il buon andamento del tirocinio, di garantire le 100 ore mensili su un numero di giorni inferiore a quello programmato. I tirocini sono destinati ai laureati entro 12 mesi dal conseguimento del diploma di laurea triennale, magistrale o magistrale a ciclo unico. I candidati devono aver conseguito il titolo di studio con decorrenza non anteriore al 1 ottobre 2016. Ai tirocinanti sarà attribuito un rimborso spese forfettario di fine tirocinio pari a euro cinquecento (€ 500,00) complessivi, al lordo degli oneri fiscali, previdenziali ed assistenziali, per ciascuno dei mesi di svolgimento del tirocinio. Il rimborso spese forfettario verrà corrisposto in due soluzioni, previa verifica di regolare e positivo svolgimento dello stesso accertata dalla relazione intermedia e finale di tirocinio, sottoscritta dal dirigente del settore che ospita ciascun tirocinante.

4) Requisiti dei candidati tirocinanti generali e particolari
Generali:
• essere residenti e/o domiciliati in Toscana;
• possedere cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini italiani, gli italiani non appartenenti alla Repubblica). Possono partecipare alla selezione, prescindendo da suddetto requisito, i cittadini di uno Stato membro dell’Unione Europea nei limiti e con le modalità indicate dall’art. 38 del D. Lgs. n. 165/2001;
• non essere occupati; non essere titolari di rapporto di lavoro, o collaborazione o altra forma di incarico remunerato;
• non aver svolto una precedente esperienza lavorativa (subordinata o autonoma) o di altra natura (tirocinio, borsa studio, servizio civile, ecc.) presso la Giunta regionale o il Consiglio regionale della Toscana;
• non avere riportato condanne penali e di non avere procedimenti penali in corso e non essere stato interdetto o sottoposto a misure che escludono, secondo le leggi vigenti, dalla nomina a impieghi presso pubbliche Amministrazioni; E' incompatibile lo svolgimento contemporaneo di altro tirocinio e del servizio civile. Premesso quanto sopra, l'aver già concluso o avere in corso lo svolgimento del servizio civile, al momento della presentazione della domanda, in un'area diversa da quello in cui è attivato il tirocinio, non costituisce motivo di esclusione dalla selezione, fermo restando che, in caso di assegnazione del tirocinio, il servizio civile dovrà essere cessato alla data di avvio del tirocinio.
Particolari
• aver conseguito il titolo di studio così come individuato dall’allegato A.

5) Modalità di presentazione delle candidature
I soggetti promotori possono presentare una sola candidatura per ogni tirocinante, con le modalità dettagliatamente riportate nei punti 5 a) e 5 b). Nel caso in cui il nominativo dello stesso candidato compaia in più domande, anche se presentate da diversi soggetti promotori, sarà considerata ricevibile solo l’ultima in ordine di arrivo, (fa fede il n. di protocollo di ricevimento) tra quelle presentate entro i termini.
5 a) Soggetto promotore Università
Nel caso in cui il soggetto promotore sia l’università la presentazione della candidatura dovrà essere effettuata direttamente dal candidato tirocinante su apposito modulo di domanda (allegato C 1); la domanda dovrà pervenire entro le ore 24 del 22 agosto 2017 esclusivamente in via telematica tramite posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo: consiglioregionale@postacert.toscana.it o, in alternativa, mediante identificazione del soggetto proponente attraverso il sistema informatico regionale denominato Ap@ci collegandosi al seguente indirizzo: https://web.e.toscana.it/apaci, avendo cura di compilare il campo oggetto con la seguente dicitura: DOMANDA DI TIROCINIO FORMATIVO NON CURRICULARE 2017. In questo caso il Consiglio regionale della Toscana provvederà ad inoltrare le candidature alle singole Università di riferimento per la verifica dei requisiti richiesti.
5 b) Tutti gli altri soggetti promotori
La candidatura, redatta utilizzando il modulo (allegato C 2), dovrà pervenire entro le ore 24 del 22 agosto 2017 esclusivamente in via telematica tramite posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo: consiglioregionale@postacert.toscana.it  o, in alternativa, mediante identificazione del soggetto proponente attraverso il sistema informatico regionale denominato Ap@ci collegandosi al seguente indirizzo: https://web.e.toscana.it/apaci , avendo cura di compilare il campo oggetto con la seguente dicitura: DOMANDA DI TIROCINIO FORMATIVO NON CURRICULARE 2017.

Link Utili:

Fonte: www.consiglio.regione.toscana.it

 

Torna al Menu della Rubrica


© Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484 - Posta Elettronica Certificata (PEC)