Percorso > Home > Webzine

Webzine

Separatore grafico
Separatore grafico
Auroradisera 2015: torna a Scandicci il teatro di qualità per tutti
[ 23-01-2015 ]

"Quattro spettacoli capaci di suscitare emozioni e riflessioni in differenti segmenti di pubblico", così la presidente di Fondazione Toscana Spettacolo, Beatrice Magnolfi, ha descritto la rassegna di spettacoli "Auroradisera" in programma al Teatro Aurora di Scandicci, in via San Bartolo in Tuto, 1.
Venerdì 23 gennaio, la rassegna si apre con Lella Costa e Paolo Calabresi protagonisti di "Nuda proprietà", uno spettacolo sulla capacità di amare anche a sessant’anni.
Carlo, psicanalista sfrattato chiede una stanza in affito a Iris, che rimasta senza un soldo decide di vendere in nuda proprietà la sua casa. I due sessantenni si innamorano e guardando in faccia la realtà, iniziano a chiamare per nome tutte le loro paure e a riderci sopra. Decidono di condividere il resto delle loro vite: è la vittoria della libertà contro tutti gli stereotipi.
Una commedia, tratta dal libro di Lidia Ravera "Piangi pure", in cui il dolore e la felicità, la paura e la scoperta di un nuovo amore vanno di pari passo mescolando con naturalezza opposti all’apparenza inconciliabili.
Mercoledì 25 febbraio, Monica Guerritore, protagonista indiscussa del teatro italiano, e Alice Spisa portano in scena "Qualcosa rimane", una sorta di contemporanea Eva contro Eva scritta dal premio pulitzer Donald Margulies. Un'opera completamente incentrata sulle interpreti, che disegna uno scontro generazionale intenso e appassionante.
Lunedì 30 marzo, una coppia inedita per la scena, Alessandro Benvenuti e Nino Formicola, porteranno sul palco "Tutto Shakespeare in 90 minuti". Lo spettacolo (la versione originale registra ogni sera, da molti anni, il tutto esaurito a Broadway), tradotto da Paolo Valerio, con l'adattamento dello stesso Benvenuti mette in scena vere e proprie acrobazie linguistiche e fisiche per una sfida teatrale al limite dell'incredibile.
La rassegna si chiude sabato 11 aprile, con Ascanio Celestini e il suo "Discorsi alla nazione - uno spettacolo presidenziale". Un’analisi politica e sociologica, diretta e schietta tanto da sembrare surreale e violenta; un’ampia e approfondita indagine sulle facce del potere, inseguito nei suoi luoghi e nelle sue verità così evidenti eppure così nascoste.
La rassegna è ideata e organizzata dalla Fondazione Toscana Spettacolo e da ScandicciCultura.

Info: www.toscanaspettacolo.it

DDD

 



© Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484 - Posta Elettronica Certificata (PEC)