Lunedì 25 Settembre 2017
Percorso > Home > Webzine

Webzine

Separatore grafico
Separatore grafico
Al via il Premio Anna Morettini dedicato ai giovani artisti e a Firenze
[ 16-05-2016 ]

Un premio rivolto a giovani artisti e che valorizzi il legame con la città di Firenze, il Rinascimento e l'arte contemporanea: è stata presentata in Palazzo Vecchio la prima edizione del Premio Anna Morettini, dal nome della direttrice della Fondazione Etrillard che sostiene l'iniziativa.

"Ogni volta che un soggetto decide di situare a Firenze un progetto rivolto all'arte e agli artisti, compito del Comune è sostenerlo e sottolinearne il valore - ha dichiarato la vicesindaca Cristina Giachi nel corso della presentazione. Il premio Anna Morettini si presenta come una grande opportunità per i giovani talenti: obiettivo è far emergere opere che rivelino uno sguardo personale su Firenze, sul Rinascimento e sulle sfide poste dall'arte contemporanea che proprio in città, negli ultimi anni, sta vivendo una nuova fase di rinascita. Il vincitore riceverà una somma di 20.000 euro e una visibilità a livello internazionale assicurata dall'esposizione del suo lavoro a Parigi nei locali della Fondazione Etrillard e nella stessa città di Firenze (in una location ancora da definire in base anche ai lavori che perverranno). Il vincitore sarà decretato da una giuria di personalità del mondo dell'arte e della cultura composta da: Caterina Biagiotti (direttrice della Fondazione Biagiotti), Arturo Galansino (direttore di Palazzo Strozzi), Stefania Gori (storica dell'arte), l'artista Laurent Grasso, Ludovica Segrebondi (curatrice di Palazzo Strozzi) e Giandomenico Semerano (vicedirettore dell'Accademia delle Belle Arti di Firenze).

Come spiegato dalla direttrice della Fondazione Etrillard Anna Morettini, il Premio si rivolge ad artisti under 45 di tutte le nazionalità, ma dai solidi legami intellettuali e artistici con Firenze, che siano rappresentati da una o più gallerie o che dimostrino di aver già esposto il proprio lavoro negli spazi di un'istituzione culturale. Ogni anno il Premio proporrà un tema che i partecipanti dovranno reinterpretare in chiave contemporanea: tema di questa prima edizione è dedicato a "L'universo Savonarola", al rapporto che ha creato con la tradizione artistica fiorentina perché, come sottolineato dalla stessa Morettini, "è importante riflettere su quei momenti storici che hanno dato a Firenze un'eredità culturale". In particolare verrà apprezzato e valutato positivamente chi sceglierà di soffermarsi in particolare sulla figura di Savonarola, "un uomo che ha scaldato gli animi e di cui si parla ancora - come affermato da Ludovica Sebregondi - che si presta a interpretazioni sempre diverse". Un tema stimolante, quindi, che può spingere i candidati a una riflessione sul rogo delle vanità, sul suo ruolo nella crezione artistica, sulle rappresentazioni dell'arte e del potere, sul divieto che ha un risvolto positivo attraverso una produzione artistica fiorente. Una scelta, inoltre, che indica il rapporto stretto con Firenze perseguito dallo stesso Premio: "E' un premio che intende dare un sentimento contemporaneo a un tema pienamente storico, sempiterno - ha affermato la vicesindaca Giachi - una sfida complessa capace di stimolare una riflessione, far aprire gli occhi, provocare i giovani artisti. Un premio perfettamente in linea con la politica di questa città".

Il modulo di iscrizione sarà disponibile a partire da lunedì 16 maggio 2016 sul sito www.prixannamorettini.com insieme al tema del Premio. I candidati dovranno far pervenire il modulo presso la sede dell'associazione degli amici della Fondazione Etrillard tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, indirizzato personalmente a Anna Morettini: via Pian dei Giullari, 68 - 50125 Firenze e all'indirizzo mail contact@prixannamorettini.com (formato PDF).
Le iscrizioni si chiuderanno il giorno 15 ottobre 2016.

Per maggiori info: prixannamorettini.com

di Alessandra Toni  

 



© Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484 - Posta Elettronica Certificata (PEC)