Martedì 26 Settembre 2017
Percorso > Home > Webzine > Primopiano

Primopiano

Separatore grafico
Separatore grafico
Street Art: 53 spazi a Firenze per realizzare graffiti artistici
[ 16-08-2017 ]

Dai piloni del viadotto all'Indiano ai muri dei sottopassi delle Cure, del Gignoro e di piazza Alberti. Ma anche percorsi nel parco delle Cascine, bandoni di alcuni negozi in via dei Neri e arredo urbano in piazza Nannotti. Sono solo alcuni degli spazi destinati alla Street art contenuti negli elenchi adottati oggi dalla giunta di Palazzo Vecchio su proposta dell’assessore alle Politiche giovanili Andrea Vannucci, che ha recepito le indicazioni dei cinque Quartieri. Un totale di 53 spazi, di cui 35 destinati alla realizzazione di progetti di interesse dell’Amministrazione (o di altri soggetti che ne facciano richiesta) e 18 alla libera espressione artistica dei writers.

E’ stato un percorso lungo e complesso ma il risultato raggiunto segna una svolta nell’approccio all’arte di strada in questa città – ha detto l’assessore Vannucci – Gli spazi liberi sono utilizzabili già da subito e contiamo di far partire a breve anche gli avvisi per gli spazi d’arte. Ringrazio gli uffici e i quartieri per il lavoro fatto”.

Due gli elenchi approvati recependo le indicazioni arrivate dai cinque Quartieri: spazi liberi e spazi d’arte. Nel primo caso, gli spazi potranno essere utilizzati liberamente dai writers, nel secondo sarà possibile esercitare attività di street art solo partecipando a specifici bandi che saranno pubblicati dall’Amministrazione e dopo la valutazione dei progetti da parte di un’apposita commissione giudicatrice. L’individuazione degli spazi fa seguito al regolamento per la Street art adottato nell’ottobre scorso dal Consiglio comunale su proposta del consigliere con delega alle Politiche giovanili Cosimo Guccione. Gli elenchi oggetto di approvazione sono modificabili e integrabili in qualsiasi momento dall’Amministrazione. Viene infatti istituito un gruppo di lavoro Street art con l’obiettivo, tra l’altro, di verificare la possibilità di individuare ulteriori spazi da destinare alla realizzazione dei graffiti artistici. 

Dopo alcuni esempi portati avanti negli ultimi anni, con l'approvazione da parte della Giunta dell'elenco degli spazi dove sarà possibile fare street art, Firenze si apre definitivamente a questa forma culturale molto apprezzata dai giovani”. Il consigliere delegato alle politiche giovanili Cosimo Guccione saluta con soddisfazione l'individuazione di 53 luoghi, disseminati in tutti i quartieri, destinati ai graffiti artistici. 

STREET ART FIRENZE - MAPPA DI SPAZI PER STREET ARTIST E WRITER: http://goo.gl/Vw7XDB

Ecco come si presenta la situazione articolata per quartiere.

Q.1/ Spazi di progetto: parco delle Cascine, scuola Verdi (San Jacopino), viale Lavagnini (Banca BNL), fermate linea 1 tram (Leopolda e Piazza Stazione), viale fratelli Rosselli (sede Lega Pro), piazza San Benedetto (garage di un privato), via delle Porte Nuove (garage di un privato), via dei Neri (esercizi commerciali e artigianali). 
Spazi liberi: giardino di via Maragliano, pannelli di cantiere.

Q.2/ Spazi di progetto: piazza Nanotti (parete ex-deposito Ataf), viale Paoli (parete biglietteria stadio Ridolfi), giardino via Pasquali (muro di confine con Caserma Perotti). 
Spazi liberi: piazza Nannotti (muro di uscita del parcheggio); sottopasso Cure; sottopasso San Salvi; sottopasso piazza Alberti; sottopasso Varlungo.

Q.3/ Spazi di progetto: lungarno Ferrucci (parete Rari Nantes), lungarno Ferrucci (parete Canottieri Firenze), via Villamagna (muro di cinta tra numeri civici 6 e 18), via Villamagna (muro ex-vasche), piloni del raccordo tra viadotto Marco Polo e via Villamagna, sottopasso viadotto Marco Polo, parco Anconella, via Portogallo (proprietà privata). 
Spazi liberi: viadotto Marco Polo (piloni e muro sotto la carreggiata); ponte da Verrazzano (pareti murarie dei terrazzi); parco dell’Anconella (su appositi pannelli); piazza Istria (pensilina in cemento).

Q.4/ Spazi di progetto: via Chiusi-Canova (muro dello spazio musicale Sonoria), passerella pedonale via Mortuli (tra viale dei Bambini e la Montagnola), fermate linea 1 tramvia (Talenti e Batoni), via Chiusi (distretto sanitario, muro rampa disabili).
Spazi liberi: via Bezzuoli-via Pampaloni (parete muraria a sostegno di viale Etruria, inizio Fi-Pi-Li); sottopasso pedonale via Lunga; viale Piombino (rampa di accesso da via della Casella).

Q.5/ Spazi di progetto: ITI Leonardo da Vinci (muro edificio scolastico), ITIS via Benedetto Dei (muro edificio scolastico), scuola Capuana di via Campania, scuola elementare Marconi Meyer, Villa Pallini (muro di recinzione), autoparco Anas di via Baracca, via Lazio e via Marche (coop. Le Piagge), via Cironi (muro ferroviario). 
Spazi liberi: Ponte all’Indiano (pareti); giardino di via Castelnuovo Tedesco; giardino di via Fanfani (muro di recinzione ex-Hantarex); via del Terzolle (muri della linea ferroviaria), via Sighele (muro ferroviario), piazza Leopoldo (pareti supermercato Coop); piazza Ilaria Alpi e Miran Hrovatin (Viper Club).

REGOLAMENTO COMUNALE PER LE ATTIVITA' DI STREET ART (Formato pdf)

ELENCO SPAZI LIBERI (Formato doc) 

ELENCO SPAZI D'ARTE (Formato doc) 

MODULO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER WRITER E STREET ARTIST (Formato doc)

MODULO DI OFFERTA DI SPAZI DA PARTE DI PRIVATI (Formato doc)

MODULO DI OFFERTA DI SPONSORIZZAZIONE
A BREVE ONLINE

BANDI ATTIVI PER SPAZI D'ARTE
Al momento non ci sono bandi attivi.

Per informazioni:
Ufficio Giovani e Pari Opportunità del Comune di Firenze - Tel. 055 262 5977 - streetart.giovani@comune.fi.it

 

Torna al Menu della Rubrica


© Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484 - Posta Elettronica Certificata (PEC)