Domenica 19 Agosto 2018
Percorso > Home > Webzine > Primopiano

Primopiano

Separatore grafico
Separatore grafico
Visittuscany.com, come scoprire la Toscana con facilità
[ 12-02-2018 ]

Nuovi formati editoriali, modellati sulle esigenze dei visitatori digitali con esperienze, impressioni ed emozioni condivise sui social media dai turisti di tutto il mondo: al BIT di Milano è stato presentato Visittuscany.com, il nuovo sito di destinazione della Toscana.
I visitatori possono, tramite la piattaforma, pianificare la propria vacanza entrando in contatto con le quasi 17.000 strutture ricettive toscane e approfittando delle offerte degli operatori turistici.

Una delle novità proposte da Visittuscany.com coinvolge i Comuni, gli enti e le associazioni di promozione turistica o culturale che possono promuovere contenuti ed eventi, mentre le imprese che a vari livelli si occupano di turismo possono usufruire della sezione Offerte per rendere noti i propri pacchetti, tour o itinerari.

L'invito di questo nuovo sito, che sostituisce www.turismo.intoscana.it, è quello di vivere un’esperienza di navigazione completamente ripensata, più semplice e intuitiva, accessibile ed immersiva, in modo da consentire al lettore di mettersi in viaggio ancor prima di essere partito fisicamente.
Numerosi i riferimenti non solo ai luoghi e ai paesaggi, ma anche alle tradizioni culinarie, alle attrattive temporanee o permanenti, all'arte e alla scoperta a tutto tondo della Regione Toscana.

All'interno del sito è presente anche il richiamo a Toscana Ovunque Bella www.toscanaovunquebella.it, dove nella scheda di ciascun Comune viene suggerita la lettura della storia inedita collegata.

Visittuscany.com è un progetto di Regione Toscana, realizzato da Fondazione Sistema Toscana in collaborazione con Toscana Promozione Turistica.

Per ulteriori informazioni: www.visittuscany.com/it 


RC

 

Torna al Menu della Rubrica


© Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484 - Posta Elettronica Certificata (PEC)