Percorso > Home > Informazioni > Volontariato & Pace

Volontariato & Pace

Separatore grafico
Separatore grafico
Regione Toscana: contributi in ambito sociale per soggetti del terzo settore
[ 01-09-2017 ]

La Regione Toscana ha stabilito di sostenere progettualità in materia sociale al fine di attivare sinergie operative con i soggetti del Terzo settore presenti sul territorio regionale, in un'ottica di applicazione e sviluppo del principio costituzionale di "sussidiarietà orizzontale".

L'obiettivo è quello di realizzare politiche efficaci volte al soddisfacimento dell'interesse generale nonché alla promozione dell'inclusione sociale rivolta principalmente alla fascia di popolazione più fragile e socialmente disagiata o maggiormente bisognosa di tutela.

Le proposte progettuali, ai fini di una loro ammissibilità alla fase di valutazione, devono fare espresso riferimento ad iniziative promosse da soggetti del terzo settore per l'inclusione ed il contrasto del disagio sociale.

I soggetti beneficiari dei contributi possono essere esclusivamente i seguenti: associazioni, organizzazioni ed enti privati senza scopo di lucro, con sede operativa all’interno del territorio regionale, le cui attività, come risultanti dallo statuto o dall’atto costitutivo, sono coerenti con le finalità istituzionali della Regione Toscana in materia sociale e sono funzionali agli obiettivi della programmazione regionale.

Le proposte progettuali devono essere presentate al Direttore della Direzione Regionale "Diritti di cittadinanza e coesione sociale" - Regione Toscana, via Taddeo Alderotti, n.26/n - 50139 Firenze: entro e non oltre il giorno 30 settembre 2017. La proposta progettuale deve essere redatta utilizzando esclusivamente l'apposito modulo di domanda.

Le proposte progettuali dovranno essere inoltrate con una delle seguenti modalità:
- a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento; sulla busta contenente la proposta progettuale dovrà essere riportata la dicitura “contiene proposta progettuale per richiesta contributo in ambito sociale”; per il formale recepimento del progetto, farà fede la data di spedizione dello stesso;
- tramite propria casella di posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo regionetoscana@postacert.toscana.it. A pena di inammissibilità della proposta, si precisa che il candidato può utilizzare esclusivamente un indirizzo PEC personale e non è possibile l’invio da casella di posta elettronica semplice, anche se indirizzata alla casella PEC sopra indicata; le comunicazioni devono avere nel campo oggetto la seguente dicitura “contiene proposta progettuale per richiesta contributo in ambito sociale”;
- trasmissione tramite interfaccia web Ap@ci1, registrandosi al seguente indirizzo: https://web.e.toscana.it/apaci e selezionando come Ente Pubblico destinatario “Regione Toscana Giunta”; Le comunicazioni devono avere nel campo oggetto la seguente dicitura “contiene proposta progettuale per richiesta contributo in ambito sociale”.

Il contributo assegnato a ciascun progetto non può superare in ogni caso l'importo massimo di complessivi euro 20.000,00.

Per maggiori informazioni consulta il bando: http://www.regione.toscana.it/bancadati/atti/Contenuto.xml?id=5145796&nomeFile=Delibera_n.464_del_02-05-2017-Allegato-A 

Info: www.regione.toscana.it - www.cesvot.it 

CP

 

Torna al Menu della Rubrica


© Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484 - Posta Elettronica Certificata (PEC)