Giovedì 19 Luglio 2018
Percorso > Home > Informazioni > Volontariato & Pace > Archivio

Archivio - Volontariato & Pace

Separatore grafico
Separatore grafico
La Scuola aperta sul mondo: il seminario nazionale dei Costruttori di Ponti a Firenze
[ 05-04-2018 ]

Dopo i primi seminari nazionali all’Istituto Alcide Cervi, nella campagna di Gattatico, Reggio Emilia, quest’anno Costruttori di ponti va in città, a Firenze, il 5 e 6 aprile 2018. Il primo incontro, il 27 e 28 novembre 2015, era dedicato in particolare al tema della scuola, delle migrazioni e della memoria; il secondo, l’8 aprile 2016, all’Europa e ai modelli di integrazione a confronto; il terzo, costruito insieme alle nuove generazioni italiane, a Reggio Emilia e a Gattatico, il 30 e 31 marzo 2017. Era intitolato Protagonisti!

Perchè a Firenze? Si scriveva nell’introduzione al primo incontro: “Tanti anni fa, nel clima difficile del dopoguerra, un giurista fiorentino, Piero Calamandrei, aveva fondato una rivista che si chiamava Il Ponte, con l’obiettivo di seguire le fasi dell’ attuazione della Costituzione repubblicana e di mettere di nuovo in dialogo e in cammino persone e culture, scuole e territori, memorie e città”. Ecco siamo nella città di Calamandrei e della Costituzione che ha appena compiuto 70 anni. Siamo nella città di Giorgio La Pira, sindaco di Firenze dal 1951 al 1965, con Calamandrei padre costituente, tessitore di dialogo, di pace tra popoli e culture. Ricorrono quest’anno i 40 anni del Centro Internazionale per gli studenti intitolato al suo nome. E siamo nella città, o meglio nella sua ”periferia”, della scuola di don Lorenzo Milani. Dalle finestre di Barbiana si potevano, si possono, vedere molti angoli di mondo.
Ecco il tema di quest’anno: “La scuola aperta sul mondo”, una realtà di fatto, certo più complessa e difficile, per la composizione delle classi con allievi delle più diverse provenienze, lingue, religioni. Una sfida per l’educazione ma anche un’occasione di cambiamento. C’è ancora bisogno di ponti e di insegnanti costruttori, dotati di bussole e di materiali e tecniche utili per l’ ”impresa”. L’arte di costruire, di questo è fatto il mestiere di insegnare. C’è bisogno per questo di una nuova cittadinanza e un nuovo sogno per tutti.

Programma

5 Aprile 2018
Salone dei Cinquecento
Palazzo Vecchio ore 15.00-18.00
Plenaria di apertura

Saluti istituzionali:
Cristina Giachi Vicesindaca di Firenze
Albertina Soliani Presidente Istituto Alcide Cervi
Maurizio Certini Direttore Centro Internazionale Studenti Giorgio La Pira
Padre Alessandro Bedin Fondazione Migrantes
Domenico Petruzzo Direttore Generale Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana
Raffaele Ciambrone Dirigente, Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione la Partecipazione, MIUR

Coordina:
Mario Primicerio Presidente Fondazione Giorgio La Pira

Apertura:
“Coltivare la democrazia attraverso le storie”
Quattro anni di Costruttori di ponti, 2015-2018, un video a cura di Morena Vannini Istituto Alcide Cervi
Interviene Thant Zin Soe narratore, Birmania.

Relazioni:
Eraldo Affinati Insegnante, scrittore, fondatore delle Scuole “Penny Wirton”
“Don Milani sulle strade del mondo”
Giuseppe Milan Università di Padova
“Giorgio la Pira, educatore internazionale”
Stefania Scaglione Università per Stranieri di Perugia
“L’invisibile sotto gli occhi di tutti: la dimensione multilingue della scuola italiana”
Padre Laurent Mazas Pontificio Consiglio della Cultura
“Il Cortile dei Gentili. Uno spazio di incontro e di dialogo tra persone di culture e convinzioni diverse”
Olivier Roy Istituto Universitario Europeo, Fiesole, Firenze
“Generazione ISIS. Chi sono i giovani nati e cresciuti in Europa che scelgono la violenza”

6 aprile 2018
ore 9.30-13.00
Sessioni tematiche parallele

Introduce:
Brunetto Salvarani Docente di Teologia del dialogo, Facoltà Teologica dell’Emilia Romagna

Coordina:
Carlotta Cartei Coordinatrice attività educative e didattiche del Centro Internazionale Studenti
Giorgio La Pira, Firenze

Interviene:
Mohamed Bamoshmoosh Responsabile culturale, Comunità islamica di Firenze e Toscana e
Sanaa Tabet Responsabile GMI (Giovani Musulmani Italiani) di Firenze
“Luoghi di preghiera. La religione nelle minoranze etniche in Italia”
Giovanni Ibba Docente Facoltà Teologica di Firenze, Dottore di ricerca in Ebraistica, Università di Torino:
“Due parole da sottoporre ad analisi critica: pregiudizio/dialogo”
Maria Albano Docente, Liceo classico, artistico, musicale, “Perito-Levi”, Eboli, Salerno
“Hijab e Maccaturi. L’altro ‘svelato‘ dai ragazzi ai ragazzi”
Stefano Gestri Dirigente e Saura Lascialfari Docente, Liceo “Niccolò Copernico“, Prato con
un gruppo di studenti della scuola
“Identità religiose delle nuove generazioni”
Maria Salvia Dirigente Istituto Comprensivo “Amerigo Vespucci” Vibo Marina (VV)
“Ma Dio lo incontriamo nella natura? Le domande dei bambini incontrano le religioni”

ARTE PER L’INTEGRAZIONE
Liceo Michelangiolo.Via della Colonna, 9/11 - Firenze

Introduce:
Mila De Sanctis Docente di Musicologia e Storia della Musica, Università di Firenze

Coordina:
Marina Baretta Ispettrice Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana

Interviene:
Rita Costato Costantini Coordinatrice Nazionale Associazione MUS-e Italia
“Da 25 anni, costruire con le arti l’Europa inclusiva”
Franco Giraud e Sara Nesti Artisti, Associazione MUS-e, Firenze
“Il progetto Minorities Education Through Art (META). Un’esperienza con le scuole primarie
‘Montagnola’ e ‘Agnesi’ di Firenze”
Maria Rita Urcioli Liceo Artistico “Leon Battista Alberti”, Firenze
“Ma l’arte è davvero una ‘lingua’ universale? Studentesse e studenti rispondono”
Sandra Capparelli Dirigente Liceo “Giosuè Carducci”, Pisa, con un gruppo di studenti della scuola
“L’orchestra scolastica, uno strumento di integrazione”
Erika Colaci e Luigi Linardi Docenti Liceo Coreutico “Matilde di Canossa”, Reggio Emilia
“Liquidescenza: tra le pieghe dell’io e l’apertura verso l’altro. Un’esperienza di costruzione
coreografica e scenografica di danza contemporanea”
Antonella Lombardo Associazione culturale “DanceLab

PLURILINGUISMO E LINGUE D’ORIGINE
Liceo Niccolò Machiavelli .Piazza Frescobaldi, 1 - Firenze

Introduce:
Loretta Fabbri Direttrice Dipartimento Scienze della Formazione, Scienze Umane e della
Comunicazione Interculturale, Università di Siena

Coordina:
Alessandra Papa Referente Intercultura Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana

Interviene:
Sarko Faraidun Khdir Studente, Erbil, Kurdistan e Salvatore La Porta Direttore Iscapi
(Istituto Calabrese Politiche Internazionali) Cosenza
“Integrazione e multilinguismo nei piccoli centri della Calabria: il Programma
internazionale Pitagora Mundus”
Maria Omodeo Coordinatrice Comitato scientifico Tangram, Lin Jiajia Insegnante Scuola di
Lingua Cinese, Firenze e Silvia Di Rocco Dirigente Istituto Comprensivo “Gandhi” Firenze
“Scambiando si impara: esperienze a confronto tra scuole toscane e cinesi”
Vivianne Gherghel Insegnante di lingua e cultura rumena, Firenze, Eugenia Caraiman
Consigliera dell’Istituto di Lingua rumena, Bucarest
“L’esperienza del programma di lingua, cultura e civiltà rumena nelle scuole d’Italia“
Haifa Alsakkaf Insegnante, Fondatrice della scuola di arabo “Al Shuruk”, Firenze
“Aspetti sociali ed educativi dell’insegnamento dell’arabo ai bambini e della lingua
italiana alle mamme straniere”

GIORGIO LA PIRA, LA PACE E LA COSTITUZIONE
Liceo Niccolò Machiavelli .Via Santo Spirito, 39 - Firenze

Introduce:
Gabriele Pecchioli Presidente Opera per la Gioventù “Giorgio La Pira”, Firenze

Coordina:
Marco Luppi Storico, Istituto Universitario Sophia, Loppiano (FI)

Interviene:
Ugo De Siervo Presidente Emerito della Corte Costituzionale
“Giorgio La Pira costituente, tessitore di dialogo”
Kaaj Tshikalandand Studentessa
”La storia di una costruttrice di ponti: dal Congo al Centro Internazionale
Studenti Giorgio La Pira di Firenze”
Paola Baldoni Docente Liceo Scienze Umane “Galilei”, Firenze con Olta Rrapi e Giulia
Martinuzzi studentesse
“Prove di giornalismo nel carcere. Progetti con la Fondazione Giorgio La Pira”
Flavia Cerino Centro Mediterraneo Giorgio La Pira, Pozzallo (RG)
“L’esperienza di studio, formazione e accoglienza per richiedenti asilo e minori
stranieri non accompagnati”
Gabriella Gotti e Morena Vannini Istituto “Alcide Cervi”
”A casa Cervi si leggono le Costituzioni del mondo”
Diye Ndiaye Assessora all’Istruzione e Cooperazione Internazionale del Comune di
Scandicci, Marina Andalò Dirigente Istituto Comprensivo “Altiero Spinelli” Scandicci, Firenze
”Giorgio La Pira e le settimane dell’intercultura”

DON LORENZO MILANI. DALLE PERIFERIE DEL MONDO
Liceo Galileo Galilei. Via Martelli, 9 - Firenze

Introduce:
Lauro Seriacopi Fondazione Don Lorenzo Milani, Barbiana (FI)

Coordina:
Filippo Sturaro Referente Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto

Interviene:
Laura Cerrocchi Università di Modena e Reggio Emilia
“Da Barbiana alle periferie del mondo. Esperienze di educazione popolare”
Maria Grazia Ciambellotti Assessore Istruzione Comune di Prato, Osservatorio Nazionale MIUR
“È solo la lingua che rende uguali. Inclusione e apprendimento linguistico - cooperativo nelle
scuole di Prato”
Andrea Schiavon Scrittore, Torino
“Crescere cittadini sovrani. Leggere ‘Lettera ad una professoressa’ nelle classi multiculturali”
Gianni Camici Dirigente e Teresa Madeo Docente, Istituto Superiore “Benvenuto Cellini”, Firenze,
con un gruppo di studenti della scuola
“Quando avete buttato nel mondo d’oggi un ragazzo senza istruzione, avete buttato in cielo
un passerotto senza ali...” Un video ideato e realizzato con gli studenti

QUANDO LA SCUOLA DIVENTA RACCONTO
Istituto di Istruzione Superiore Salvemini-D’Aosta Via Giusti, 27 - Firenze

Introduce:
Raffaella Biagioli Dipartimento Scienze della Formazione e Psicologia, Università di Firenze

Coordina:
Luciano Rondanini Istituto Alcide Cervi

Interviene:
Thant Zin Soe narratore, Birmania
“Coltivare la democrazia attraverso le storie. Un’esperienza di lavoro con le scuole in Birmania”
Fabio Rocco Docente, Scuola Primaria “Giovanni XXIII”, Padova e Luca Agostinetto Università di Padova
“Diario di viaggio nelle scuole degli Stati Uniti”
Marilena Novellino Insegnante Scuola Primaria “Carlo Pisacane”, Roma e Sabina Banfi Direzione
Educazione Comune di Milano
“Scuola con ‘troppi stranieri’ o scuola internazionale? Un’esperienza della periferia romana,
una ricerca del Politecnico di Milano”
Daniela Maniscalco Insegnante, Vicepresidente “Dante Alighieri, Comitato di Lussemburgo”
“Cibo e mestieri in giro per il mondo. L’emigrazione italiana raccontata ai ragazzi.” Da una ricerca
di Fondazione Migrantes
Maria Letizia Fatigati Dirigente Istituto Comprensivo “Giovanni Falcone e Paolo Borsellino”, Teramo,
Lino Befacchia ex Dirigente Liceo Classico “Delfico”, Teramo; Giancarlo Falconi narratore,
Raffaele Daidone Presidente Associazione Culturale “La Doppia M”, Teramo
“Baadaye, Pinocchio d’Africa.” Un progetto di inclusione tra scuola e territorio

6 Aprile 2018
Salone dei Cinquecento. Palazzo Vecchio
ore 15.00-18.00

Restituzione Sessioni tematiche
Coordina
Vinicio Ongini Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione la Partecipazione, MIUR

Saluto
Dario Nardella Sindaco di Firenze
Alunni Istituto Comprensivo “Giovanni Falcone e Paolo Borsellino”, Teramo
“Baadaye, Pinocchio d’Africa”

Tavola rotonda conclusiva
Associazione Corale Sesto in-Canto, Sesto Fiorentino (FI)
Concerto del Coro Femminile “Menura Vocal Ensemble”
diretto dal Maestro Edoardo Materassi
Rosa De Pasquale Capo Dipartimento, MIUR
Albertina Soliani Presidente Istituto Alcide Cervi
Luigi Dei Rettore Università di Firenze
Gerardo Lopez Preside Dipartimento Educazione, Università dello Utah, Stati Uniti
George Doca Direttore Istituto Lingua Rumena, Bucarest
Giovanni Biondi Presidente Indire (Istituto Nazionale Documentazione e Ricerca Educativa)
Invitato: Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Info: www.centrointernazionalelapira.it

 

Torna al Menu della Rubrica


© Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484 - Posta Elettronica Certificata (PEC)