Giovedì 23 Novembre 2017
Percorso > Home > Webzine > Cinema

Cinema

Separatore grafico
Separatore grafico
''Il festival dei festival'': sette giorni di anteprime nazionali all'Arena di Marte al Mandela Forum
[ 28-08-2017 ]

Dal 28 Agosto al 3 Settembre al Mandela Forum di Firenze, appuntamento speciale del cinema sotto le stelle con "Il festival dei festival", sette giorni di anteprime nazionali all'Arena di Marte, che si conferma grande protagonista dell'Estate Fiorentina 2017.

Programma:
Lunedì 28 Agosto 21.15 | "A Ciambra" di Jonas Carpignano
Pio, 14 anni, vive nella piccolo comunità Rom denominata A Ciambra in Calabria. Beve, fuma ed è uno dei pochi che siano in relazione con tutte le realtà presenti in zona: gli italiani, gli africani e i suoi consanguinei Rom. Pio segue e ammira il fratello maggiore Cosimo e da lui apprende gli elementi basilari del furto. Quando Cosimo e il padre vengono arrestati tocca a Pio il ruolo del capofamiglia precoce che deve provvedere al sostentamento della numerosa famiglia.

Martedì 29 Agosto 21.15 | "The Teacher" di Jan Hrebejk
Il pessimo comportamento e i tentativi di ricatto della nuova insegnante, oltre che il tentativo di suicidio di uno studente, obbligano il direttore della scuola a richiedere un incontro urgente con i genitori che metterà in gioco il futuro di tutti.

Mercoledì 30 Agosto 21.15 | "Un profilo per due" di Stéphane Robelin
Pierre è vedovo e anziano. Si è praticamente chiuso in casa da tempo, ancorato al ricordo dell'amata moglie e con una figlia che lo va a trovare e si occupa di lui. La donna gli regala un computer che non usa più e gli manda Alex, l'attuale compagno della figlia, per insegnargli i primi rudimenti di informatica pratica. Pierre impara così a navigare in rete e conosce Flora, una donna giovane e bella, che attrae con il suo romanticismo. Quando arriva però il momento dell'incontro comprende che non può essere lui a presentarsi e chiede ad Alex di andarci al suo posto.

Giovedì 31 Agosto 21.15 | "Easy - un viaggio facile facile" di Andrea Magnani
Isidoro, per i familiari Easy, ha 35 anni ed è stato una promessa dell'automobilismo competitivo fino a quando non ha cominciato a prendere peso. Ora vive con la madre e si imbottisce di antidepressivi. Fino al giorno in cui il fratello gli chiede un favore speciale: un operaio ucraino è morto sul lavoro e la salma va riportata in Ucraina senza troppe formalità. Easy può così tornare a guidare...un carro funebre.

Venerdì 1 Settemnre 21.15 | "120 battiti al minuto" di Robin Campillo
All'inizio degli anni Novanta i militanti di Act Up-Paris moltiplicano le azioni e le provocazioni contro l'indifferenza generale. L'indifferenza che circonda l'epidemia e i malati di AIDS. Gay, lesbiche, madri di famiglie si adoperano con dibattiti e azioni creative, non violente ma sempre spettacolari, per informare, prevenire, risvegliare le coscienze, richiamare la società alle proprie responsabilità. In seno all'associazione, creata nel 1989 sul modello di quella americana, Nathan, neofita in cerca di redenzione, incontra e innamora Sean, istrionico attivista e marcatore della progressione del virus. Tra conflitti e strategie da adottare Nathan e Sean vivono forte il tempo che resta.

Sabato 2 Settembre 21.15 | "Félicité" di Alain Gomis
Congo, Kinshasa. Félicité è una cantante che si esibisce, molto apprezzata, in un locale dove ci sono persone che ascoltano ed altre che litigano. Un giorno la sua vita cambia improvvisamente: il figlio adolescente ha un incidente e deve essere operato con urgenza. La madre inizia un pellegrinaggio per raccogliere velocemente il denaro necessario per l'intervento risolutore e non invalidante ma quando torna in ospedale scopre che l'attesa è terminata e i medici gli hanno amputato una gamba. Da quel momento tutto sembra precipitare ma Félicité si ritrova insapettatamente a fianco Tabu, un uomo apparentemente alla deriva, che finisce con il caricarsi del ruolo della figura paterna per il ragazzo.

Domenica 3 Settembre 21.15 | "Glory - Non c'è tempo per gli onesti" di Kristina Grozeva, Petar Valchanov
A volte un oggetto ha un valore che va al di là della sua materialità. È il caso del vecchio orologio Glory che il protagonista ha ricevuto da suo padre e che usa per svolgere al meglio il suo lavoro di ferroviere. Finché un atto di estrema onestà - la restituzione di un'ingente somma di denaro trovata sui binari del treno - non lo obbligherà, per un'assurda combinazione di eventi, a separarsene. Per lui, divenuto riluttante simbolo di onestà nelle mani del Ministero dei Trasporti, recuperare il Glory diventerà anche un modo per recuperare la propria dignità di uomo. Sulla sua strada, troverà l'implacabile capo PR del Ministero dei Trasporti, interpretata dalla splendida Margita Gosheva, l'unica persona che può aiutarlo. O, forse, l'unica che può davvero rovinargli la vita.

Come ormai da molti anni il prezzo di ingresso rimarrà fissato in €. 5,00 con la possibilità di sottoscrivere una Tessera Fedeltà di 5 ingressi che permette di avere il sesto ingresso omaggio. Per i possessori della tessera Coop è prevista una riduzione sul biglietto di ingresso pari ad € 1,00

Per maggiori info: www.mandelaforum.it 

CP

 

Torna al Menu della Rubrica


© Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484 - Posta Elettronica Certificata (PEC)