Giovedì 23 Novembre 2017
Percorso > Home > Webzine > Cinema

Cinema

Separatore grafico
Separatore grafico
''Cobain - Montage of Heck'', il documentario di Brett Morgen all'Off Bar - Lago dei Cigni
[ 04-09-2017 ]

Off Cinema – Il cinema indipendente sotto le stelle, torna lunedì 4 settembre 2017, alle ore 22.00, con un nuovo appuntamento all'Off Bar - Lago dei Cigni (Fortezza da Basso), in programma la proiezione del documentario di Brett Morgen: "Cobain - Montage of Heck", sulla vita del re del grunge e leader dei Nirvana Kurt Cobain.

Dall'infanzia nella piccola Aberdeen, nello stato di Washington, alla morte, che lo ha consegnato e strappato allo stesso tempo alla storia del post rock, il documentario ricostruisce la vicenda artistica e biografica di Kurt Donald Cobain.

Le interviste di rito alla moglie, alla madre e alla sorella, alla prima fidanzata, al compagno di palco Krist Novoselic, non distolgono dalla centralità in cui Morgen tiene fermo il suo oggetto d'indagine, la sua rabbia già infantile, l'impegno nella musica, l'emozione della paternità, la dannazione dell'eroina. Ne esce un Cobain privato, grazie al tanto materiale quotidiano e famigliare a cui il regista ha avuto accesso, che non contraddice però l'immagine pubblica consegnata in vita e testimonia così di un'autenticità rara per una rockstar, che fa certamente parte delle ragioni dell'amore che la sua generazione (e non solo) ha nutrito per lui e per il suo modo di essere, su e giù dal palco.

Brett Morgen vorrebbe spingerci a credere che l'autore, in un certo senso, sia Kurt Cobain stesso: Montage of heck è il nome che il frontman dei Nirvana ha dato alle sue prove d'artista, alle registrazioni mai divulgate, un nome che racconta già il grumo di ambizione e insicurezza, passione e distanza che lo animava e lo rincorreva. E il film lascia largo spazio alla voce di Cobain, all'autonarrazione e alle parole della sua musica. Poi c'è Frances Bean, la figlia, che produce e commissiona, e alle aspettative della quale Morgen non può non aver pensato. Ma alla fine dei conti, Brett Morgen si rivela ben più del regista di un film di repertorio; si configura se mai come un demiurgo con una chiara visione delle cose, così chiara da scontrarsi con il mistero della vita umana e da sollevare più volte la sensazione che stia sconfinando nel terreno dell'interpretazione personale anziché del documento.

Informazioni
OFF BAR – LAGO DEI CIGNI
Ore 22.00 - Ingresso gratuito
Viale Filippo Strozzi 20
info@offbar.it

 

Torna al Menu della Rubrica


© Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484 - Posta Elettronica Certificata (PEC)