Martedì 25 Settembre 2018
Percorso > Home > Webzine > Cinema

Cinema

Separatore grafico
Separatore grafico
Le Corsaire in diretta dal Teatro alla Scala al Cinema Adriano di Firenze
[ 16-05-2018 ]

Azione, passione e romanticismo in una trama che mette in grande evidenza le danze, e momenti virtuosistici che richiedono tecnica straordinaria. In un’ambientazione esotica, tra pirati e schiavi, tempeste e rapimenti, uccisioni e cospirazioni, una grotta, un pascià e il sogno in un bellissimo giardino, le avventure del pirata Conrad per salvare la sua amata Medora riempiono la storia d’amore con un irresistibile spirito d’avventura. Mercoledì 16 maggio, alle ore 20.00, il balletto "Le Corsaire" sarà proiettato direttamente dal palcoscenico del prestigioso Teatro alla Scala al Cinema Adriano di Firenze (Via Gian Domenico Romagnosi, 46).

La coreografia - da Marius Petipa (di cui quest’anno si celebrano i 200 anni dalla nascita) e Konstantin Sergeyev - è di Anna-Marie Holmes, autorevole specialista dei grandi balletti ottocenteschi, ed avrà nuove scene e costumi espressamente realizzati da Luisa Spinatelli per questa che è una vera prima scaligera: sarà infatti la prima produzione che la Scala avrà nel suo repertorio da quando, nell’Ottocento, su questo palcoscenico venne messo in scena da Giovanni Galzerani il primo balletto basato su The Corsair di Lord Byron (nel 1826), e nel 1857 da Domenico Ronzani.

Una imperdibile avventura quindi, che ha preso vita anche nei laboratori della Scala dove si è costruito l’allestimento: alla ricchezza delle scene interamente dipinte, con cinque cambi completi, si aggiungono  una nave,  con rullio e beccheggio da vero veliero pirata, vari elementi di attrezzeria e un totale di 180 costumi, ricchi di  acconciature, ori e gioielli; uno spazio scenico pittorico che prende anima e tridimensionalità nello sviluppo del balletto, con i costumi e l’attrezzeria, ricreando l’atmosfera, le luci e i colori di un Oriente fantastico.

Nei ruoli principali, Nicoletta Manni (Medora), Martina Arduino (Gulnare), neo prima ballerina così come neo primo ballerino è Timofej Andrijashenko (che esordirà nel ruolo di Conrad), Marco Agostino (Lankendem), Antonino Sutera (Birbanto); Claudio Coviello, nel ruolo di  Alì, lo schiavo, a causa di un infortunio sarà sostituito nelle prime due recite del 20 e 22 aprile da Mattia Semperboni; Antonella Albano sarà Zulmea. Le tre odalische saranno la neo prima ballerina Virna Toppi, e le neo soliste Maria Celeste Losa e Alessandra Vassallo; il pascià Alessandro Grillo e le due coppie di Corsari Emanuela Montanari, Mariafrancesca Garritano, Christian Fagetti (anche lui neo solista), Massimo Garon.

Info: www.cinemaadriano.it

 

Torna al Menu della Rubrica


© Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484 - Posta Elettronica Certificata (PEC)