Percorso > Home > Webzine > Cinema

Cinema

Separatore grafico
Separatore grafico
''Pachamama: manifesto per la Madre Terra'', il film di Thomas Torelli al Cinema Odeon
[ 11-07-2018 ]

Mercoledì 11 Luglio, alle ore 21.00, fa tappa al Cinema Odeon Firenze il Tour 2018 di "Pachamama: manifesto per la Madre Terra", con la proiezione del film alla presenza del regista Thomas Torelli, di Antonio Giachetti e Alberto Ruz Buenfil.

ll documentario è stato realizzato con l'intento di supportare la campagna di Alberto Ruz Buenfil per la creazione di una carta dei diritti di Madre Terra.

Tutte le immagini e le interviste contenute nel documentario sono tratte del materiale inedito del film un "Un Altro Mondo" di Thomas Torelli. Un mondo senza violenza è possibile solo se saremo noi, singoli individui, a fare il primo passo verso quella direzione. I popoli nativi questa concezione la conoscevano benissimo: Pachamama infatti rappresenta l'antico culto venerato dai popoli andini del Sudamerica dove la Pacha (Terra) Mama (Madre) è al centro di ogni cosa. Secondo questa visione, qualsiasi cosa in natura appare come Sacra e Divina.

"La storia dell'umanità è segnata da lotte continue per i diritti a una vita libera e giusta, fraterna, con equità sociale, di genere, di razze, di età, basata sulla reciprocità; una vita sana, generosa, comunitaria, rispettosa e in armonia con i cicli della Natura e il Cosmo, poiché questi sono i regolatori delle stazioni che ci permettono di continuare ad esistere, a noi come specie e a tutte le altre specie che condividono con noi questa stessa Madre in comune, la Madre Terra.
Queste lotte sono state causate, si devono e probabilmente si dovranno sempre a quello che potrebbe riassumersi nella contraddizione tra coloro che proponiamo un modello di "Buon Vivere", di fronte a coloro che detengono il potere di mantenere uno status quo basato sulla dominazione, l'ingiustizia razziale, sessuale, generazionale e sociale, l'individualismo e la concorrenza, lo sfruttamento, sia della Natura come degli altri esseri umani, e l’ignoranza e il disprezzo per tutte le forme di vita non umane e i cicli della vita. In poche parole, tra una visione antropocentrista e una visione biocentrista dell’esistenza...È per questo che invitiamo tutti gli ambientalisti, ecologisti, artivisti e difensori della natura, gli abitanti degli ecovillaggi, permacultori, bioregionalisti, ecofemministe, eco roulottisti, scienziati, politici e imprenditori con coscienza, alle comunità tradizionali e alle comunità ed ecovillaggi in transizione a riflettere profondamente su questo argomento, e ad unirsi alle campagne e iniziative locali, nazionali e globali, e ad unirsi a noi tutti, che in questi momenti stiamo combattendo per una Dichiarazione Universale dei Diritti della Madre Terra."

Questo si legge nel documento "Il Buon Vivere e i Diritti della Madre Terra" enunciato nell'Ecovillaggio Huehuecóyotl in Messico, il 15 agosto del 2015, da Alberto Ruz Buenfil, e divenuto la base del progetto da lui ideato e promulgato a sostegno di Madre Terra e la sua salvaguardia.

Per maggiori informazioni: www.odeonfirenze.com 

RC

 

Torna al Menu della Rubrica


© Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484 - Posta Elettronica Certificata (PEC)