Martedì 12 Dicembre 2017
Percorso > Home > Webzine > Giovani Reporter > Archivio

Archivio - Giovani Reporter

Separatore grafico
Separatore grafico
Sonoria e Kantiere: una giornata nei Centri Giovani del Quartiere 4
[ 30-11-2016 ]

Daniela, una delle responsabili dei Centri Giovani del Quartiere 4, definisce "una scommessa" la creazione e realizzazione dei due centri presenti sul territorio: Sonoria e Kantiere.

Il "Sonoria" è presente da quasi 15 anni, aperto nel 2002 conserva ancora oggi i suoi caratteri fondanti: convivialità, formazione, promozione, aggregazione, sperimentazione, coinvolgimento, sinergia con il territorio.
La struttura, in via Chiusi 3, è tutto questo, un centro giovani che si pone l'obiettivo principale di pruomovere la socialità tra le giovani generazioni, e non solo, principalmente attraverso la musica.

Dallo scorso anno il progetto Sonoria assume la forma di co - progettazione tra il Comune di Firenze e la cooperativa sociale Cepiss, questo ha permesso di ampliare l'offerta delle attività e dei servizi curati dal Centro, sempre nel
rispetto delle peculiarità e caratteristiche che lo hanno contraddistinto fin dai primi anni. Questa collaborazione ha sicuramente permesso di migliore e incrementare i corsi e i laboratori musicali, renderli fruibili non solo alle
giovani generazioni ma anche ai più piccoli e agli adulti. L'incremento degli orari di apertura del Centro permette l'accesso e l'utilizzo della struttura, degli spazi e delle attrezzature anche in fascia serale e nel week-end.

Il centro giovani "Sonoria" è collocato nel cuore dell'Isolotto, da sempre zona popolare del territorio fiorentino, fin dalla sua fondazione ha accolto case popolari e centri di aggregazione per la cittadinanza. Una zona contraddistinta
e caratterizzata dalla micro criminalità, dove i ragazzi stavano più in strada "a smontare motorini" che sui banchi di scuola. La presenza di queste strutture ha favorito e incentivato la socializzazione, il confronto, l'integrazione,
l'espressione creativa e l'ascolto, non solo della musica, per tutte le persone del quartiere.

Daniela che conosce queste zone da molto tempo e che si è impegnata attivamente per smuovere qualcosa e offrire un luogo di incontro, dialogo, dove poter stare insieme, la definisce "una possibilità enorme per tutti i giovani che vivono
in questa realtà", mentre ci mostra orgogliosamente la struttura e ci presenta i ragazzi che la frequentano ogni giorno. Ciò che sta veramente a cuore al Sonoria è che tutti possano condividere la loro passione per la musica con i loro
coetanei, offrendo inoltre la possibilità di confrontarsi con colleghi musicisti più grandi per vivere il centro come uno spazio comune di crescita e cambiamento.

Il centro Sonoria è aperto a tutti, non solo ai musicisti, si può infatti ascoltare dischi, consultare riviste, usufruire di una sala multimediale con computer, proiettori e linea Wi-Fi. Il centro inoltre mette a disposizione tre sale
prova dando una possibilità concreta di coltivare le proprie passioni in spazi idonei, accoglienti e con le giuste attrezzature.

L'offerta di corsi ideati e curati dal "Sonoria" è diversa e variegata: corsi di chitarra, pianoforte, batteria, canto, propedeutica musicale e canti popolari si alternano nelle varie sale con il progetto danza che ha lo scopo di
diffondere quest'arte in ogni sua forma a chiunque entri a farne parte, dai giovanissimi di 4 anni, agli adulti senza limiti di età.
I corsi messi a disposizione dal Centro sono definiti a "prezzi popolari" proprio per incrementare il più possibile la partecipazione, sono previste inoltre agevolazioni per tutti gli Under 18.

Una cosa in comune però tutti questi corsi sembrano averla, ed è anche forse uno degli obiettivi principali dei centri giovani, quella di riuscire a mettere a disposizione della collettività la propria conoscenza specie nei confronti
delle giovani generazioni, vittime in un certo senso del periodo di crisi che sta coinvolgendo e trasformando le nostre realtà. Al Sonoria come al Kantiere gli insegnanti di quasi tutti i corsi sono giovani, chi in fondo meglio di un
coetaneo ti può insegnare, formare e coinvolgere?

Al Sonoria la creatività è sicuramente la protagonista indiscussa e lo dimostrano pannelli, quadri, muri e opere realizzate dai giovani writers che mettono a disposizione della struttura il loro talento, rendendola una vera e propria
galleria d'arte.

Il Sonoria è un progetto di cittadinanza attiva, un bene collettivo fondamentale per questo territorio, da tutelare e salvaguardare.

Per maggiori informazioni: http://sonoriaq4.blogspot.it/ 

CP

 

Torna al Menu della Rubrica


© Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484 - Posta Elettronica Certificata (PEC)