Mercoledì 24 Maggio 2017
Percorso > Home > Webzine > Giovani Reporter > Archivio

Archivio - Giovani Reporter

Separatore grafico
Separatore grafico
#preferireifirenze: tutti i protagonisti della Prima Notte d'Estate
[ 26-04-2016 ]

La "Prima Notte d'Estate", in programma sabato 30 aprile, accenderà l'Estate Fiorentina 2016, una kermesse che, dopo il successo dello scorso anno, per sei mesi, trasformerà il capoluogo toscano in una vera e propria fucina artistica.

La consueta Notte Bianca, tornerà in una veste completamente nuova e per questa ouverture d'eccezione, chiamerà a raccolta tutti i linguaggi espressivi; dalla musica alla danza, dal teatro alle moderne istallazioni passando per i grandi classici della letteratura italiana e straniera. ""I luoghi della Prima Notte d’Estate – ha spiegato Alba Donati, curatrice della Prima Notte d'Estate – saranno le biblioteche e la strada: abbiamo trasformato Firenze in un cielo stellato dove le case degli scrittori che nel passato l'hanno abitata rappresentano le stelle che guidano il pubblico lungo un percorso di letture e di riletture di grandi classici. La cultra- ha continuato- come divertimento che attraverserà la Città. L'idea era di avvicinare i grandi classici con serata conviviali ed un percorso che insegue il genius loci".

Dalle ore 18.00, ogni luogo della Città, dal centro alla periferia, sarà animato da iniziative diverse tra loro, protagoniste di un cartellone eterogeneo che, siamo certi, saprà affascinare grandi e piccini.
Ad accompagnare i 'visitatori' in alcuni dei luoghi meno noti del territorio, sarà una madrina d'eccezione: la letteratura. A questa ed ai suoi grandi protagonisti spetterà il compito di far scoprire, con letture, spettacoli e laboratori, curati dall'associazione La Nottola di Minerva, le moltissime Biblioteche del circuito fiorentino. Paolo Hendel alla Biblioteca delle Oblate vestirà i panni di Calvino, Marco Vichi, alla Biblioteca Canova Isolotto, racconterà "La Commedia umana", mentre Alfonso Berardinelli e Wlodek Godkorn, rispettivamente alla Biblioteca Palagio di Parte Guelfa e alla Biblioteca Pietro Thouar, ricorderanno G. Orwell e Lev Tolstoj. Al Gabinetto Viesseux, Maurizio Rossato, Giancarlo Cattaneo e Mario de Santis, daranno vita a "Parole Note", invece, le opere di Antonia Pozzi e Franz Kafka, saranno al centro degli eventi in programma alla Biblioteca Marucelliana ed alla Biblioteca Mario Luzi.
E partendo dalle sue consuete roccaforti, il ricordo dei grandi autori, invaderà anche Piazza Pitti, il Giardino di Piazza Demidoff, via Tornabuoni, la Loggia del Porcellino, Piazza Santa Trinita, Piazza Duomo e l'Accademia delle Arti e del Disegno; per conquistarle si avvalerà del carisma di interpreti quali, Umberto Orsini e gli attori di La Nottola di Minerva, il Teatro dell'elce, C.E.T.R.A e dei classici scritti da Doestoevskij, Rilke, Leopardi, Elliot, Melville, Andersen e Boccaccio.

La musica, colonna sonora di questa serata all'insegna della cultura, conquisterà 'palazzetti' d'eccezione, come Piazza del Carmine, dove andrà in scena uno spettacolo onirico ideato da Aria Network Culturale, l'Altana della Biblioteca delle Oblate, che ospiterà Waiting for "Florence Lindy Exchange/Ballando sui tetti", il Caffè Letterario le Murate,  con Davide Shorty, la Villa Medicea del Poggio Imperiale con le note del jazz, Piazza SS. Annunziata con il Piccolo Coro del Melograno e Piazza dei Tre Re, in cui saranno ricordati i favolosi anni Ottanta.
Il pianista Piero Rigacci, diretto da Mario Ruffini ed accompagnato dal l'Orchestra da Camera Fiorentina, si esibirà live nel suggestivo Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, mentre al Museo del Novecento ed in Piazza Gioberti si potranno ascoltare le 'Storie del Tango' ed i lontani canti d'Irlanda.

Altro grande protagonista della Prima Notte d'Estate sarà il teatro che, grazie al carisma di attori come Simone Martini, i KanterStrasse, gli In Quanto Teatro e Marco Zannoni, entrerà in scena nell'Ex tribunale di Firenze, nel Giardino della Sinagoga, a la Loggia del Pesce, negli Orti Pinti e in Piazza Santa Croce. Parole, suoni e colori si incontreranno poi alle 22.00, in Piazza Sant'Ambrogio, per diventare protagonisti della videoistallazione, ideata da Giancarlo Cauteruccio e dall'Associazione Teatro Studio Krypton, che illuminerà la celebre Chiesa.

E in questa notte bianca ci sarà spazio anche per il cinema d'autore, grazie alle speciali proiezioni gratuite in programma al Cinema Spazio Alfieri e per l'arte, con l'apertura straordinaria dei Musei Civici, quali Palazzo Vecchio, Casa Siviero e il Museo del Novecento.

La Prima Notte d'Estate: una notte che anticiperà l'arrivo di una stagione ricca di eventi e iniziative, una notte bianca da vivere all'insegna della cultura, una notte da condividere, con l'hashtag ufficiale #preferireifirenze, tratto da un brano di Pyotr Ilyich Tchaikovsky: “Mi sembra che non potrei vivere a lungo a Roma. Là (...) non c'è tempo di sognare, di sprofondare in se stessi... Se dovessi scegliere, preferirei Firenze per viverci (...) Firenze è più carina, più graziosa".

"La civiltà e la cultura- ha sottolineato il sindaco di Firenze, Dario Nardella- contro il degrado per una notte densa di eventi. La Prima Notte d’Estate, a questo proposito, non sarà all’insegna dello sballo e non saranno concesse deroghe per la vendita e somministrazione di alcolici. Invitiamo a divertirsi con la testa e non usare Firenze per sballarsi e per degradarla. La migliore risposta è la cultura”.

Martina Viviani

 

Torna al Menu della Rubrica


© Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484 - Posta Elettronica Certificata (PEC)