Giovedì 24 Agosto 2017
Percorso > Home > Webzine > Arte > Archivio

Archivio - Arte & Mostre

Separatore grafico
Separatore grafico
''City of happiness'', il progetto di arte pubblica partecipata a San Salvi Città Aperta
[ 06-05-2017 ]

Sabato 6 e domenica 7 Maggio dalle 19.00 alle 22.00 lo spazio di San Salvi Città Aperta sarà invaso dal progetto di arte pubblica partecipata "City of Happiness" organizzato da Chille de la balanza e curato da Benno Steinegger.

Spesso procediamo ad occhi chiusi, troppo concentrati su noi stessi, senza renderci conto del prezzo che stiamo pagando. Ma la felicità è anche un attimo di tempo condiviso, in cui siamo chiamati a ricostruire, a ripensare, a riformulare un altro mondo possibile: non è uno spazio privato ma una relazione attiva, un rapporto d'immaginazione e azione tra noi e l'altro.

Da questa "necessità" parte Benno Steinegger, artista formatosi in casa Chille che anni fa creò Codice Ivan, tra i più importanti gruppi della nuova scena.

"City of happiness" è un progetto site-specific, articolato in tappe e formati diversi (performance, fotografia, video, installazione), quanto i luoghi e il target a cui è stato rivolto. L'area di San Salvi, che Steinegger ben conosce, è per l'artista particolarmente adatta per sviluppare ulteriori tappe del progetto per la sua connotazione storica, ma anche semplicemente perché è spesso un'isola verde e silenziosa che pare offrire riparo e pace.

Seguendo lo spirito del progetto di "The City of Happiness", Benno ha incontrato persone attirate da San Salvi e dall'urgenza di trovare felicità diverse.
Ha così incontrato la poetessa Alberta Bigagli, oggi novantenne, che ha dato voce a tante persone silenziose come gli "Artisti matti" de La Tinaia e ancora Dana Simionescu, un po' la madre di questi artisti…e che favorì l'ingresso dei Chille a San Salvi.
L'ultimo incontro è stato con una persona giovane, che fa intravedere il futuro che si forma a San Salvi o il futuro stesso di questa ex-città-manicomio. Di qui l’incontro con Alessio Biblioteca, 16 anni. Alessio ha iniziato a fare teatro a sei anni presso i Chille, trovando… “un’isola felice”. Dopo dieci anni frequenta ancora San Salvi, dove trova spazio e tempo per le sue creazione teatrali e di pittura.
La restituzione del processo creativo e di ricerca è una affascinante, delicata e coinvolgente installazione video e sonora.

"City of happiness" è una produzione di Chille, Codice Ivan con il supporto di Provincia Autonoma di Bolzano e Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano. Le foto sono a cura di Davide Rebeschini (Alberta Bigagli) e di Simone Ridi (Dana Simionescu e Alessio Biblioteca).

L'ingresso è libero. Si consiglia la prenotazione.

Per maggiori info: www.chille.it 

VM

 

Torna al Menu della Rubrica


© Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484 - Posta Elettronica Certificata (PEC)