Percorso > Home > Webzine > Arte

Arte & Mostre

Separatore grafico
Separatore grafico
''Tappeti volanti'', installazione di Massimo Nannucci al Museo Novecento Firenze
[ 28-05-2018 ]

Nuovo volto per la sala cinema e conferenze al primo piano del Museo Novecento, in piazza Santa Maria Novella, che attualmente ospita la rassegna video “Il corpo è un indumento sacro” e dove – fino al 6 settembre 2018 – trova spazio “Tappeti volanti”, installazione di Massimo Nannucci resa possibile grazie alla collaborazione di Boralevi s.r.l., che ha messo a disposizione una serie di tappeti kilim, collocati nella sala dall’artista.

Il tappeto kilim è realizzato con la tecnica di tessitura ad arazzo, in cui la trama passa alternativamente sopra e sotto l’ordito andando a formare un tessuto piano. I kilim hanno un’origine molto antica e la tecnica deriva da come le donne intrecciano i loro capelli. Questi tappeti sono diventati uno dei principali prodotti dell’artigianato delle popolazioni dedite alla pastorizia e non è un caso che vengano prodotti con la stessa tecnica in paesi fra loro molto lontani, come gli altopiani dell’Anatolia e quelli del Perù, come nei deserti rocciosi dell’Afghanistan e del Marocco. Queste popolazioni hanno in comune la cura degli ovini da cui traggono le principali forme di sostentamento e una vita caratterizzata da continui spostamenti nel territorio per raggiungere nuovi pascoli per i greggi. Per il nomade il kilim rappresenta il posto ove ritrovarsi, è la casa, il giaciglio dove riposare, la tavola dove mangiare, il luogo dove si nasce, si ama, si muore.

Info: www.museonovecento.it

 

Torna al Menu della Rubrica


© Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484 - Posta Elettronica Certificata (PEC)