Percorso > Home > Webzine > Arte

Arte & Mostre

Separatore grafico
Separatore grafico
Nuova sala dedicata a Raffaello e Michelangelo alla Galleria degli Uffizi
[ 04-06-2018 ]

Lunedì 4 Giugno è stata inaugurata una nuova sala alla Galleria degli Uffizi che riunisce le opere di due grandi protagonisti dell'arte rinascimentale attivi a Firenze nei primi anni del Cinquecento: Raffaello e Michelangelo.

La grande sala in questione è la numero 41 del corridoio di ponente, che fino all'ottobre del 2016 ha ospitato i dipinti di Sandro Botticelli, oggi riallestita per mostrare la diversità delle voci artistiche e degli scambi tra i due geni che dal 1504 al 1508 sono stati contemporaneamente nel capoluogo toscano.

Con questa nuova sistemazione viene celebrato un periodo davvero unico nella storia dell'umanità, quando in città, nel giro di pochi anni, i più grandi artisti del mondo crearono opere iconiche che oggi fanno parte dell'idea universale del Rinascimento in Italia.

Il direttore delle Gallerie degli Uffizi, Eike Schmidt, durante la presentazione della sala, ha invitato gli spettatori a scoprire e ripercorrere gli scambi artistici tra i grandi del passato e ha ricordato un'altra grande personalità che grazie al confronto con Raffaello riguadagna la propria voce da solista: Fra Bartolomeo.

Ne trae vantaggio anche la Galleria Palatina, il più importante nucleo di opere del Sanzio al mondo. Grazie, infatti, al trasferimento dagli Uffizi del "Ritratto di giovane con la mela", a Palazzo Pitti viene documentata anche la ritrattistica dell'ultimo periodo dell'artista a Urbino.

Con i nuovi allestimenti e spostamenti si opera una rivoluzione al contrario, perchè si torna di fatto alle origini e si ristabiliscono alcuni importanti assetti collezionistici: agli Uffizi i coniugi Doni possono di nuovo guardare, almeno in effige, il Tondo di Michelangelo che avevano commissionato probabilmente per la nascita della figlia Maria.

Il progetto del restauro e della risistemazione della sala di Raffaello e Michelangelo è stato offerto dagli Amici degli Uffizi e dai Friends of the Uffizi Galleries, le uniche associazioni senza fini di lucro interamente dedicate al sostegno, alla tutela e alla valorizzazione delle Gallerie degli Uffizi. Le scelte tecniche adottate per l'allestimento sono state fatte dall'architetto Antonio Godoli, curatore del patrimonio architettonico degli Uffizi.

Per ulteriori informazioni: www.uffizi.it 

RC

 

Torna al Menu della Rubrica


© Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484 - Posta Elettronica Certificata (PEC)