Giovedì 23 Novembre 2017
Percorso > Home > Webzine > Lettura

Lettura

Separatore grafico
Separatore grafico
Nel chiostro delle Geometrie: ''Finnegans Wake'' di James Joyce nella chiesa di Santa Verdiana
[ 13-09-2017 ]

Mercoledì 13 Settembre alle ore 21 nella chiesa di Santa Verdiana va in scena "Finnegans Wake" di James Joyce, primo studio dal primo capitolo, con Maurizio Donadoni e Francesca Della Monica.
Nuovo appuntamento del ricco progetto "Nel chiostro delle Geometrie" di Teatro Studio Krypton che prosegue fino ad ottobre, realizzato in collaborazione con Toscanaincontemporanea2017 della Regione Toscana Giovani Sì, Estate Fiorentina 2017, Fondazione Cr Firenze, Dida Firenze.
 
Finnegans Wake è un monumento alla letteratura, fatto di letteratura che va oltre la letteratura poiché come e più di tutti i grandi libri è un mondo, o meglio , un "parolmondo".
Un universo verbale e extraverbale che offre alle voci infinite maschere e occasioni di giocare "sul serio" e rendere possibile l'impossibile, riconoscibile l'irriconoscibile, dicibile l'indicibile.
 Dal primo capitolo sono stati scelti brani in cui l’autore espone i temi principali del libro, presenta alcuni personaggi chiave della vicenda: il muratore Tim Finnegan che, ubriaco, cade da un muro in costruzione, muore e resuscita durante la veglia funebre, non appena benedetto con alcune gocce di wisky; il gigante Finn mac Cool il cui corpo addormentato costituisce il profilo della città di Dublino; un indigeno irlandese che dialoga come può con un invasore sassone; H.C.E , taverniere di Chapelizod, eroe non eroe dell’opera, accusato di molestie sessuali nel Phoenix Park ai danni di duecameriere ( e forse anche di un fuciliere gallese.)
Entrano a far parte del complesso puzzle , topoi della tradizione musicale irlandese “ Humpty Dumpty”,elaborata dallo stesso Joyce in perfetto stile “Finneganese”. “There’s a lot of fun at Finnegans Wake.”..
Qui nella versione agita da due grandi voci,quella di Maurizio Donadoni,da sempre impegnato nell’investigazione e nella stratigrafia profonda della drammaturgia antica e contemporanea e nella visitazione degli stilemi tradizionali e sperimentali della vocalità attorale e quella di Francesca Della Monica ,interprete ed indagatrice degli ambiti fonici della parola recitata e cantata.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti /complesso di S.Verdiana piazza Ghiberti /DIDA Firenze.

Info: www.teatrostudiokrypton.it

 

Torna al Menu della Rubrica


© Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484 - Posta Elettronica Certificata (PEC)