Giovedì 21 Giugno 2018
Percorso > Home > Webzine > Lettura

Lettura

Separatore grafico
Separatore grafico
Leggere per non dimenticare: Marco Revelli con ''Populismo 2.0'' alle Oblate
[ 21-03-2018 ]

La Biblioteca delle Oblate ospiterà, per la rassegna Leggere per non dimenticare, la presentazione del libro di Marco Revelli "Populismo 2.0" (Einaudi 2017) mercoledì 21 marzo 2018, ore 17.30.
Introduce: Adriano Prosperi.

Il populismo è «malattia infantile della democrazia quando i tempi della politica non sono ancora maturi. È malattia senile della democrazia quando i tempi della politica sembrano essere finiti». In entrambi i casi vi è un deficit di rappresentanza, drammatico per una democrazia che si dice rappresentativa.

Il populismo si è manifestato in forme molto diverse nel corso della storia, tra la fine dell'Ottocento e l'intero secolo breve; e anche oggi, la nuova disseminazione populista in Europa e negli Stati Uniti presenta differenze interne notevolissime, quelle che passano ad esempio tra la vittoria di Donald Trump e l'ascesa di Marine Le Pen. Ma un denominatore comune c'è: il populismo è sempre indicatore di un deficit di democrazia, cioè di «rappresentanza». Un deficit «infantile», per cosí dire, per i populismi delle origini, sintomo di una democrazia non ancora compiuta; e un deficit «senile», quando cresce il numero di cittadini che non se ne sentono piú «coperti». Il populismo attuale - questa la tesi centrale del libro - è del secondo tipo: rappresenta una sorta di «malattia senile della democrazia». Il sintomo di una crisi di rappresentanza che si estende alla forma democratica stessa. È il segno piú preoccupante del rapido impoverimento delle classi medie occidentali sotto il peso della crisi economica; ma anche della sconfitta storica del lavoro - e delle sinistre che lo rappresentarono - nel cambio di paradigma socio-produttivo che ha accompagnato il passaggio di secolo.

Marco Revelli insegna Scienza della politica all'Università del Piemonte orientale. Fra i suoi ultimi: Le due destre: le derive politiche del postfordismo (1996), La sinistra sociale (1999). Per Einaudi ha curato il testo di T. Ohno, Lo spirito Toyota. Nel 2001 ha pubblicato il saggio Oltre il Novecento, nel 2003 La politica perduta, nel 2010 Poveri, noi, nel 2013 Finale di partito, nel 2016 Non ti riconosco.

Informazioni: www.leggerepernondimenticare.it  

SC

 

Torna al Menu della Rubrica


© Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484 - Posta Elettronica Certificata (PEC)