Percorso > Home > Webzine > Lettura

Lettura

Separatore grafico
Separatore grafico
Leggere per non dimenticare: ''Malaparte. Morte con me'' di Monaldi e Sorti alle Oblate
[ 09-05-2018 ]

Mercoledì 9 maggio 2018, alle ore 17.30, Franco Cardini introduce il libro di Rita Monaldi e Francesco Sorti "Malaparte. Morte con me" (Baldini&Castoldi, 2017), per il ciclo d'incontri Leggere per non dimenticare, alla Biblioteca delle Oblate (Via dell’Oriuolo, 24).

Malaparte come scrittore è stato una figura sottovalutata e un po’ dimenticata in Italia per diverse e anche comprensibili ragioni. L’area sulfurea che ha avvolto la sua vita, il passato fascista, la conversione al cattolicesimo, quella al comunismo. In realtà ha avuto il coraggio di andare controcorrente più di una volta, senza curasi di alleanze o di diplomazia.

Isola di Capri, agosto 1939. L'Italia è nella morsa del fascismo, la Seconda guerra mondiale è alle porte. Durante uno scintillante party sotto le stelle, zeppo di aristocratici, ufficiali nazisti e miliardari americani, il celebre scrittore Curzio Malaparte, gran rubacuori ed enfant terrible del fascismo, viene accostato dalla polizia segreta di Mussolini: qualcuno lo accusa dell'omicidio di una giovane poetessa inglese, misteriosamente precipitata da un dirupo quattro anni prima. Malaparte decide di darsi alla macchia: con l'aiuto di pochi amici fidati condurrà in clandestinità una difficilissima inchiesta. Chi sta cercando di incastrarlo? Forse quell'ufficiale delle SS sempre in compagnia del suo sanguinario dobermann? E che ruolo ha nel complotto il terribile (e vero) segreto nascosto nel passato di Adolf Hitler? Per sfuggire all'incubo, lo scrittore dovrà fare appello a tutte le sue doti, a un'incantevole fanciulla dai talenti insospettabili e a un geniale deus ex machina: un giornalista americano, squisito gentleman e futuro capo dello spionaggio militare USA in Europa. Da scenario fanno il paesaggio di Capri e la villa che Malaparte si sta costruendo su una delle scogliere più spettacolari dell'isola, mentre fra champagne e orchestrine la high society europea attende rassegnata la sua ultima ora. Malaparte invece non ci sta: è ben deciso a salvare la pelle. Ma non è tutto. Ben presto il lettore scoprirà che la vicenda è molto più di una finzione letteraria...

Rita Monaldi e Francesco Sorti, moglie e marito, hanno pubblicato libri, bestseller internazionali, tradotti in 26 lingue e 60 Paesi, tra cui cinque romanzi con protagonista Atto Melani (Pistoia 1626 – Parigi 1714): Imprimatur, Secretum, Veritas, Mysterium e Dissimulatio. Hanno curato l’edizione de I segreti dei conclavi, memoriale riservato di Atto Melani da loro scoperto in una biblioteca parigina. Vivono con i figli a Vienna. Le note vicende politico-editoriali legate alla prima edizione
di Imprimatur hanno tenuto lontano dal nostro Paese le opere di Monaldi & Sorti.

Informazioni: www.leggerepernondimenticare.it 

SC

 

Torna al Menu della Rubrica


© Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484 - Posta Elettronica Certificata (PEC)