Giovedì 21 Giugno 2018
Percorso > Home > Webzine > Lettura

Lettura

Separatore grafico
Separatore grafico
''Coricarsi e morire'', presentazione del libro di Adalet Ağaoğlu alla libreria IBS
[ 12-01-2018 ]

Uno spaccato della Turchia tra la fine degli anni Trenta e gli anni Sessanta, che non si ferma in superficie, ma va a fondo del processo di modernizzazione, portandone a galla traumi e contraddizioni.
Venerdì 12 Gennaio alle ore 18.00, la libreria IBS Libraccio Firenze (Via de' Cerretani, 16r) ospita la presentazione del libro "Coricarsi e morire" di Adalet Ağaoğlu.

Chiusa in una stanza al sedicesimo piano di un albergo di Ankara, una donna, Aysel, decide di abbandonarsi alla morte. Un abbandono volontario, consapevole, che la conduce a ripercorrere la propria vita.
Educata secondo gli ideali di civiltà e progresso sui quali le élites repubblicane avevano eretto la neonata nazione turca, Aysel dovrà combattere strenuamente contro i pregiudizi della generazione di padri, che mal comprende la modernità imposta dall’alto, per adeguare sé stessa al modello di ‘donna emancipata’ promosso da Kemal Atatürk. Seppur a fatica, riuscirà a svincolarsi dal ruolo di moglie e madre imposto dalla morale tradizionale e a realizzare le proprie ambizioni personali. Ma quando Engin, uno dei suoi studenti, irromperà nella sua vita, l’apparente idillio in cui vive sarà irrimediabilmente rotto. L’emancipazione femminile promossa dalla nuova Turchia, l’inclusione della donna nello spazio pubblico sono state raggiunte ma a un caro prezzo: la negazione del suo corpo e la soppressione di qualsiasi altra aspirazione che non rientri nel perimetro tracciato dai riformatori kemalisti.
In questo romanzo Adalet Ağaoğlu costruisce un percorso insieme personale e corale, sofferto e commovente, ma pervaso da tagliente ironia. Autobiografia, romanzo epistolare e autoanalisi si fondono in uno stile nervoso e multiforme che si dilata e si comprime come la nozione del tempo.

Adalet Ağaoğlu, nata in Turchia nel 1929, è scrittrice, drammaturga e attivista dei diritti umani. Considerata una delle principali voci femminili della letteratura turca contemporanea, ha saputo distinguersi grazie alla straordinaria abilità di combinare tradizione e innovazione. Tra le sue opere occupa un posto di rilievo la trilogia Dar Zamanlar (Tempi stretti) di cui Coricarsi e morire è il primo capitolo.

Info: www.libraccio.it - www.ibs.it

 

Torna al Menu della Rubrica


© Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484 - Posta Elettronica Certificata (PEC)