Domenica 24 Giugno 2018
Percorso > Home > Webzine > Lettura

Lettura

Separatore grafico
Separatore grafico
''Paco. A drug story'', il nuovo libro di Valerio Bispuri alla Libreria Brac di Firenze
[ 10-02-2018 ]

Sabato 10 Febbraio, alle ore 18.00, Valerio Bispuri presenta il suo nuovo libro "Paco. A drug story" alla Libreria Brac di Firenze (Via de' Vagellai, 18 r). Paco, il cui nome si riferisce a una droga devastante nata in Sudamerica, è il reportage a cui il fotografo ha lavorato per 14 anni in contemporanea con Encerrados (un viaggio il 74 carceri sudamericane), il primo libro di Bispuri pubblicato da Contrasto nel 2015. Il volume ha una introduzione dello scrittore Marco Lodoli e un testo del giornalista César Gonzalés.

La presentazione fa parte della X Edizione della Rassegna “Scritture di Luce”, appuntamenti con gli autori e i fotografi, organizzata da Firenze Fotografia in collaborazione con Photolux Festival, Libreria Brac, e le Case Editrici  Contrasto, Casadei Libri  e Postcart. A presentare autori e fotografi Michelangelo Chiaramida e Niccolò Vonci curatori della rassegna.

Diffusosi a partire dagli anni Novanta soprattutto nei bassifondi di Buenos Aires e – in seguito – nelle favelas e nelle periferie di tutto il Sudamerica, il consumo di paco è aumentato notevolmente agli inizi del duemila. Si tratta di una droga estremamente nociva ottenuta con gli scarti della lavorazione della cocaina, miscelati a cherosene, colla, veleno per topi o polvere di vetro. I giovani, che sono i consumatori più̀ assidui, arrivano ad aver bisogno di assumere fino a venti dosi al giorno di paco con conseguenze devastanti poiché dà immediata assuefazione.

Valerio Bispuri è entrato in questo inferno di morti viventi per raccontare la sofferenza e la vita nei ghetti periferici, viaggiando tra Argentina, Brasile, Perù, Colombia e Paraguay e condividendo la quotidianità̀ dei consumatori di paco. Come per Encerrados, anche con questo reportage l’autore ci offre una documentazione molto puntuale di un fenomeno poco conosciuto ma di dimensioni preoccupanti.

Nel 2015, bendato per non riconoscere il posto, Bispuri è riuscito a farsi accompagnare in una di quelle che vengono chiamate le “cucine della droga” per terminare il suo reportage lì dove tutto ha inizio, dove il paco viene creato. Di questo e delle vite distrutte dei consumatori di questa droga e delle loro famiglie, il fotografo ci parla attraverso le sue immagini che hanno un grande impatto narrativo ed emotivo. Pagina dopo pagina, Bispuri ci guida anche con le sue parole per raccontarci quello che ha visto, quello che ha provato nei momenti in cui fotografava.

Nel corso degli anni le immagini di Paco sono state pubblicate sulle più importanti testate internazionali. Nel libro ci sono anche molte fotografie inedite che vengono mostrate per la prima volta in questa occasione.

Info: www.libreriabrac.net

 

Torna al Menu della Rubrica


© Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484 - Posta Elettronica Certificata (PEC)