Martedì 19 Giugno 2018
Percorso > Home > Webzine > Lettura

Lettura

Separatore grafico
Separatore grafico
Talk a Villa Bardini: Bobo Rondelli protagonista del primo incontro
[ 23-05-2018 ]

Trasferimento estivo a Villa Bardini e un nuovo format per incontri promossi nel corso dell’anno, sui grandi temi della contemporaneità, dal Presidente della Fondazione CR Firenze Umberto Tombari. Nascono così i Talk a Villa Bardini, un nuovo format che prevede una serie di appuntamenti da ora a settembre promossi dalla Fondazione CR Firenze in collaborazione con l’Associazione Culturale Wimbledon e con la Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron, ed inserito nella programmazione dell’Estate Fiorentina 2018 del Comune di Firenze.

L’avvio è mercoledì 23 maggio alle ore 18.30 con “La vita, le nuvole e la marmellata”, una conversazione con Bobo Rondelli, cantautore, poeta, attore e performer livornese conosciuto fin oltre oceano per il suo estro capace di rappresentare la più alta scuola cantautoriale italiana. Un incontro per comprendere dove è la poesia in un mondo sempre più social e tecnologico.

Talk a Villa Bardini è un modello di incontro che nasce dall’unione di due tipologie collaudate ma mai utilizzate in uno stesso appuntamento: l’incontro ‘da salotto’ stile Versiliana e l’evento TED, di concezione anglosassone, in cui in un breve intervento il relatore approfondisce temi di interesse culturale, sociale e tecnologico. Ciascun appuntamento è così strutturato: l’inizio dell’incontro sarà dedicato all’ospite, su un tema di cui lo stesso è esperto, a cui seguirà un breve confronto tra lui e il pubblico per chiarire e approfondire il tema appena trattato.

“Stimolare nella cittadinanza una riflessione sui temi più caldi del nostro tempo - ha detto il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, Umberto Tombari - è da sempre uno dei nuovi obbiettivi della Fondazione. Abbiamo così ritenuto opportuno non sospendere, nel periodo estivo, gli appuntamenti che promuoviamo nel corso dell’anno ma, in questo caso, è stato confezionato un format del tutto particolare. Questo progetto ha anche due momenti importanti nel festival La città dei lettori che promuoviamo assieme all’associazione Wimbledon e che ospitiamo a Villa Bardini dal primo al 3 giugno. Sono occasioni per si rivolgono in particolare ad un pubblico giovane col quale abbiamo piacere di confrontarci sempre di più come testimonianza del nostro civico e culturale”.

“Come sempre, la magnifica cornice di Villa Bardini - ha affermato il Presidente della Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron Jacopo Speranza - è in grado di valorizzare al meglio qualsiasi iniziativa si svolga fra i suoi incantevoli paesaggi e le sue bellezze artistiche. Per questo, siamo lieti di ospitare il nuovo format di incontri, da maggio a settembre, certi che, ai loro contenuti e alle trattazioni, l’ambientazione fornirà un valore aggiunto di primissimo livello.”

“I Talk a Villa Bardini sono stati pensati per una nuova esperienza culturale che possa coinvolgere il pubblico di tutte le età - spiega il Presidente dell’Associazione Culturale Wimbledon Gabriele Ametrano - con tematiche e personalità riconosciute nei campi italiani del sapere e della creatività. Il nostro contributo organizzativo vuole integrarsi al percorso che la Fondazione CR Firenze ha già svolto con molto successo nei mesi passati, introducendo agli orizzonti già osservati altre e nuove opportunità di approfondimento.”

Dopo Rondelli i prossimi due appuntamenti si svolgono nell’ambito del festival La città dei lettori, promosso da Fondazione CR Firenze e dall’Associazione Wimbledon sempre a Villa Bardini, dal primo al 3 giugno. Venerdì 1 giugno alle ore 16 Federico Maria Sardelli interverrà con il tema Gli occhiali della filologia e alle 18.30, per la prima volta nella sua prestigiosa storia, saranno a Firenze i 12 finalisti del Premio Strega.

Info: www.bardinipeyron.it

 

Torna al Menu della Rubrica


© Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484 - Posta Elettronica Certificata (PEC)