Mercoledì 13 Dicembre 2017
Percorso > Home > Webzine > Teatro & Danza > Archivio

Archivio - Teatro & Danza

Separatore grafico
Separatore grafico
''La Mandragola'', l'opera teatrale di Machiavelli al Forte Belvedere con la Compagnia delle Seggiole
[ 02-08-2017 ]

Mercoledì 2 e giovedì 3 Agosto, alle ore 21.00, La Compagnia delle Seggiole in collaborazione con Once Extraordinary Events, presenta nella Terrazza del Forte Belvedere a Firenze "La Mandragola", indiscusso capolavoro del teatro italiano
cinquecentesco.

Composta nel 1518 da Niccolò Machiavelli si svogle a Firenze dove Callimaco, tornato da Parigi dopo vent'anni di assenza, si invaghisce delle grazie di Madonna Lucrezia, bella sposa dell’anziano uomo di legge Messer Nicia. Deciso a coronare il suo desiderio amoroso, Callimaco si confida con il servo Siro per tracciare una strategia che, arginando l’onestà e la ritrosia della donna, sfrutti a proprio vantaggio la dabbenaggine di Nicia, pronto a tutto pur di
avere un erede.

A tale scopo, Callimaco decide di guadagnarsi, dietro lauta ricompensa, la collaborazione di Ligurio, parassita cinico ed avido alla cui fede può credere soltanto la stoltezza di Messer Nicia. L'arguto Ligurio decide di far leva sullo spasmodico desiderio dell’anziano sposo di porre rimedio alla sterilità della moglie: convince così Nicia della necessità di far visitare Lucrezia da un medico di chiara fama che sia in grado di porre rimedio, con le virtù della propria arte, alla spiacevole condizione della coppia.

Quale occasione migliore che non consultare il celebre Esculapio appena giunto in città da Parigi? Sotto queste mentite spoglie, Callimaco si presenta al cospetto di Messer Nicia, decantando il potere miracoloso dell’”erba fecondante”, la mandragola appunto, capace di garantire prole in quantità. L’unica, ma non trascurabile, controindicazione del farmaco consiste nell’effetto mortale garantito, entro otto giorni, al primo uomo costretto a giacere con la donna che avrà bevuto l’infuso di mandragola.

La commedia si chiude con spirito beffardo e irriverente nei confronti dei valori comuni:il sipario cala sulla celebrazione della rinnovata fecondità di Lucrezia e sulla gioia del vecchio Nicia che, beffa suprema, accoglie in casa
propria come compare Callimaco, ignorando il rapporto ormai instauratosi tra il giovane e la moglie.

Tra gli interpreti Luca Cartocci, Andrea Nucci, Claudio Spaggiari, Fabio Baronti, Sabrina Tinalli, Marcello Allegrini, Silvia Vettori e Beatrice Faldo. Regia di Claudio Spaggiari.

Info: www.lacompagniadelleseggiole.it  

CP

 

Torna al Menu della Rubrica


© Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484 - Posta Elettronica Certificata (PEC)