Percorso > Home > Webzine > Teatro & Danza

Teatro & Danza

Separatore grafico
Separatore grafico
''N'i canto d'i foco'', Monica Fabbri in scena per l'Estate a San Salvi
[ 08-08-2017 ]

Continua a pieni giri, anche in questo torrido mese di agosto, l'Estate a San Salvi. Martedì 8 agosto, ore 21.30 con ingresso libero, un piccolo grande evento da non perdere: "N'i canto d'i foco", con in scena Monica Fabbri, già da alcuni anni  una presenza consolidata e sorridente in casa Chille.

Monica, nota anche con il nome d’arte SignoraB, ha iniziato come illustratrice; dal 2011 si è dedicata al teatro lavorando anche come storyteller. Ha curato la grafica del meeting “Don Milani oggi”, ha realizzato la videostoria L’uomo planetario, ha scritto e messo in scena la fiaba Favolando e la vita dell’ultima mezzadra fiesolana in La terra, il colore, nell’Estate fiesolana 2014 e nei Festival di Edimburgo, Lisbona,  Aquisgrana..Ha illustrato la fiaba La storia di Signorino B C, pubblicata dal Quartiere 2 del Comune di Firenze. Ha realizzato nel gennaio 2015 un murale su temi campaniani presso la Residenza Universitaria “Dino Campana”, Area San Salvi, Firenze. Nel luglio dello stesso anno ha illustrato CONTADINO. Scarpe grosse e cervello fino (Emmebi edizioni), nel gennaio 2017 ha pubblicato il libro illustrato Piccoli alberi crescono (Edizioni Il temperino rosso) e recentemente “HO DISEGNATO Lettera a una professoressa” (Edizioni La conchiglia di Santiago), un libro per raccontare oggi, con un linguaggio nuovo e fresco, l’attualità della storica Lettera scritta dai ragazzi di Barbiana, con la “regia” di don Lorenzo Milani nel 1967.

A San Salvi, martedì 8 agosto Monica presenta “N’I CANTO D’’I FOCO”, un delicato, coinvolgente e divertente spettacolo nato proprio dalla ricerca sulle novelle, filastrocche e detti che Monica ha fatto insieme a Silvana Boni, una delle ultime contadine (un tempo mezzadre) della campagna fiesolana.  Una ricerca dalla quale è nata presto una vera amicizia…nei campi tra Silvana, che continua lavorare a più di 80 anni, e Monica che una volta alla settimana va appunto nei campi ad aiutare materialmente Silvana, e nello stesso tempo a raccogliere storie e scampoli di saggezza contadina: “C’era una vecchia che andava di trotto/ pe raggiungere un giovanotto/ ‘maledetta la vecchiaia…se l’ero giovane m’aspettava!“

Ma torniamo a “N’I CANTO D’’I FOCO.” Così Monica presenta il suo spettacolo liberamente  ispirato al libro CONTADINO, scarpe grosse e cervello fino: “Chi è che da bambino non ha mai desiderato di farsi raccontare una storia dai nonni o dai propri genitori? Una volta lo si faceva soprattutto nelle sere invernali, rimanendo tutti seduti intorno al focolare; si raccontavano storie fino a che non veniva l’ora di andare a dormire. “N’I CANTO D’’I FOCO” è questo, un momento di condivisione tra filastrocche, novelle, detti di un’antica tradizione popolare, storie, disegni per divertirsi giocando tutti insieme.”

L’ingresso allo spettacolo è libero, ma si consiglia la prenotazione dato il limitato numero di posti disponibili.

Informazioni e prenotazioni: tel. 055 6236195, whatsapp 335 6270739, mail info@chille.it, sito www.chille.it

 

Torna al Menu della Rubrica


© Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484 - Posta Elettronica Certificata (PEC)