Mercoledì 26 Settembre 2018
Percorso > Home > Webzine > Teatro & Danza

Teatro & Danza

Separatore grafico
Separatore grafico
Sul palco di Rifredi ''Il principio di Archimede'' successo internazionale di Mirò
[ 13-02-2018 ]

Esordisce in prima nazionale al Teatro di Rifredi "Il principio di Archimede", portato in scena dal 15 al 25 febbraio dal Centro di Produzione Pupi e Fresedde e diretto da Angelo Savelli, che ne ha tradotto il testo originale. Autore dell'opera è il catalano Josep Maria Mirò, uno dei maggiori drammaturghi spagnoli contemporanei, tradotto in quindici lingue e rappresentato con successo in altrettanti paesi.

Nella vicenda, che si svolge interamente nello spogliatoio di una piscina, un bacio dato dall'istruttore di nuoto a un bambino spaventato dall'acqua turba i genitori e porta in breve tempo a una escalation di sospetto e pregiudizi che stringeranno in una morsa Jordi, il giovane insegnante. Due sono le particolarità di questo testo: poichè la verità è ambigua e sfuggente, lo spettacolo non fornisce alcuna spiegazione sulle reali intenzioni del gesto incriminato. In secondo luogo, la storia che viene portata sul palco non segue un ordine cronologico ma fa avanti e indietro, rappresentando di volta in volta il punto di vista dei quattro diversi protagonisti.

Solo in apparenza il tema prevalente è quello della pedofilia; in realtà lo spettacolo intende invitare alla riflessione riguardo il nostro modo di vivere le relazioni sociali. Nelle parole di Savelli, si assiste oggi a una "perdita dell'innocenza", vale a dire un clima di paura e diffidenza. Il nostro bisogno di controllo viene amplificato dall'utilizzo dei social network, con i quali condanniamo senza pietà e diventiamo giudici gli uni degli altri attraverso processi sommari.

"C'è bisogno di questo tipo di teatro civile, che riguarda tutti noi", afferma il regista. Da sempre impegnata nella ricerca e nella produzione di soggetti originali e di artisti spesso sconosciuti in Italia, anche stavolta la compagnia di Rifredi punta su un testo di straordinaria attualità, che invita a interrogarsi sul presente, a spingere lo spettatore a farsi delle domande e prendere una posizione.

Info: www.toscanateatro.it

SR

 

Torna al Menu della Rubrica


© Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484 - Posta Elettronica Certificata (PEC)