Home > Informazioni > Corsi & Tempo Libero > Illuminotecnica teatrale, workshop online a cura di Giulia Pastore
sabato 28 novembre 2020

Illuminotecnica teatrale, workshop online a cura di Giulia Pastore

23-11-2020
Da lunedì 23 Novembre si terrà online il corso di illuminotecnica teatrale a cura di da Giulia Pastore. Il corso, organizzato da Fattoria Vittadini, si compone di quattro giornate di studio teorico sulla piattaforma Zoom ed è pensato per chiunque voglia apprendere o approfondire le tecniche di illuminotecnica per lo spettacolo dal vivo. Le iscrizioni sono aperte sia per chi non ha alcuna conoscenza tecnica di base, sia per chi ha già intrapreso una formazione o una professione nel campo. Lo scopo del corso è fornire ai partecipanti le conoscenze necessarie a lavorare con la luce, da un punto di vista drammaturgico oltre che tecnico, con autonomia e professionalità: saper distinguere le apparecchiature tecniche e utilizzarle correttamente, disegnare un piano luci e redigere una scheda tecnica.

Il corso teorico si svolgerà da lunedì 23 a giovedì 26 novembre 2020 dalle ore 15.00 alle ore17.30. Il link Zoom per partecipare sarà inviato agli iscritti prima dell'inizio del corso.

Il programma

Lunedì 23 Novembre
Presentazioni ed obiettivi. Il palcoscenico e lo studio della pianta di un teatro, spiegazione di termini specifici e descrizione del lavoro della maestranze. Caratteristiche della luce, proprietà ed utilizzo: rifrazione, composizione, intensità, distribuzione, colore, movimento e posizione. Verranno tratteggiati cenni sulla storia dell'illuminazione teatrale, sulla drammaturgia della luce e sulle le sue caratteristiche (composizione, intensità, distribuzione, colore, posizione..) anche attraverso l'esempio di spettacoli emblematici.

Martedì 24 Novembre
Studio dei corpi illuminanti, spiegazione dei diversi tipi di proiettori e del loro differente utilizzo in un disegno luci. Teoria del colore ed utilizzo delle gelatine.

Mercoledì 25 Novembre
Elementi di elettrotecnica, cos'è un impianto elettrico e cosa dobbiamo sapere in teatro (quadro elettrico, dimmer, ritorni, caveria). Spiegazione del sistema che porta dal montaggio (appendimento, cablaggio, spinamenti), ai puntamenti (la direzione la luce sulla scena, frontale, controluce, tagli..), fino alla programmazione della console.

Giovedì 26 Novembre
Processo produttivo ed importanza della scheda tecnica, di cosa bisogna tener conto quando si prepara uno spettacolo e cosa significa chiarire le proprie esigenze in un documento che ha valore nei contratti di vendita di uno spettacolo. Esempi di spettacoli di cui si studia e commenta il disegno luci, la scheda tecnica e la drammaturgia che li sottende. Si potrà discutere di dubbi emersi non solo durante il corso, ma anche nelle proprie esperienze di lavoro, così da poterli ridiscutere insieme sulla base degli strumenti appresi nei giorni precedenti.

Alla fine del corso verrà consegnata una dispensa con il dettaglio di tutte le informazioni trattate durante il corso, con un'appendice di immagini e documenti utili, tra cui un glossario di termini tecnici in diverse lingue. Il corso è parte del programma di All Inclusive Training, proposta di formazione inclusiva sui linguaggi della scena con percorsi annuali e appuntamenti intensivi. Le attività sono rivolte a chiunque e accessibili con qualunque livello di preparazione o abilità.

Giulia Pastore
Milanese, dopo il liceo classico si laurea in discipline dello spettacolo dal vivo al Dams con una tesi sul dispositivo scenico di Robert Wilson, Romeo Castellucci e Jan Fabre. Parallelamente al percorso di ricerca, segue corsi di scenografia e scenotecnica. A Valencia inizia a lavorare come assistente scenografa e, tornata in Italia, si specializza come tecnico luci e light designer, lavorando per compagnie di prosa e danza e, come assistente, nell'opera. Dal 2012 lavora in modo continuo come disegnatore luci e direttore tecnico per Deflorian/Tagliarini, Annamaria Ajmone, Fattoria Vittadini e Cristina Rizzo, seguendo tournee italiane ed internazionali e continuando a collaborare a progetti con diversi artisti tra cui Marco D'agostin, Enzo Cosimi, Giorgia Nardin, Simona Bertozzi e Codice Ivan. Come tecnico di palco ha lavorato per Atir, Teatro Ringhiera, Centrale Fies, Volterrateatro ed altri. Dal 2018 curo la direzione tecnica e degli allestimenti di spazio fattoria, di Th!nk P!nk e del Festival del Silenzio a Milano.

Per info e iscrizioni: www.fattoriavittadini.it

C.B.