Home > Informazioni > Corsi & Tempo Libero > Spazio Nota di Firenze: corso di tecniche artigianali di decorazione dei tessuti
lunedì 27 giugno 2022

Spazio Nota di Firenze: corso di tecniche artigianali di decorazione dei tessuti

11-05-2022
Fino a mercoledì 11 maggio 2022 sono aperte le iscrizioni al corso "Textile Manipulation" allo Spazio NOTA di Firenze (via dei Serragli, 104), coordinato da Camilla Di Biagio e realizzato grazie allo speciale supporto dell’Advancing Women Artists Legacy Fund nell’ambito del programma Oltrarno Gaze 2022. Focus del ciclo di lezioni saranno le tinture naturali e sintetiche oltre a tante altre tecniche decorative e incontri nelle aziende specializzate nel settore come Mazzanti Piume e Elif Malkoclar EBI di Scandicci. I manufatti realizzati saranno esposti dal 9 al 16 giugno 2022 presso il centro culturale SOTTO al British.

Focus del corso coordinato da Camilla Di Biagio sono le tinture naturali e sintetiche, le tecniche a riserva e quelle in uso nelle collezioni di moda attuali testate attraverso campionature e prove di tie dye, decorazioni con fili da ricamo e Sashiko. Stimolati dalle atmosfere del dipinto “Interno con figure” conservato alla Galleria d’Arte Moderna di Firenze gli studenti affrontano nella teoria e sperimentano nella pratica tecniche di manipolazione e decorazione dei tessuti: dal pouring acrilico allo shibori, dal macramè ad effetti decorativi 3D fino allo stencil. I procedimenti artigianali testati serviranno per la realizzazione di un progetto corale: un manteau da camera in stile anni ’20 ispirato a quelli creati dalla stilista Maria Monaci Gallenga, per la quale la Morelli lavorò a lungo come creatrice di figurini di moda, e una serie di tovagliette da colazione e tovaglioli di stoffa per l’allestimento di un tavolo apparecchiato per “L’ora del thè”, in mostra in giugno presso il nuovo cultural hub del British Institute of Florence.

Programma

Introduzione al corso; i docenti e le materie. Il tema del corso: l’artista e l’opera di ispirazione. Cenni sul design method ed il lateral thinking per stimolare la creatività. Incontro con Duccio Mazzanti e le sue piume, materiale del corso.

Incontro con l’artigiana di Elif Malkoclar presso l’atelier EBI di Scandicci: storia del macramè attraverso l’archivio dell’azienda e laboratorio tecnico-pratico di realizzazione del macramé.

Ricerca sullo stile del tempo e definizione del progetto (tovaglietta, tovagliolo e manteau-caftano su base modelli anni ‘20 di M. M. Gallenga), in base alle tecniche apprese. Disegno stencil e piazzamenti vari.

Introduzione alla tecnica del pouring acrilico. Prove sulle varie tecniche e realizzazione definitiva di quelle scelte.

Basi teoriche di decorazione dei tessuti e tintura: che cos’è e quando si applica. Le tinture naturali, sintetiche e a riserva (batik, ikat, tie dye, shibori): uso nelle collezioni di moda attuali. Pratica di bagno di colore e tinture, prove di shibori e tie dye. Realizzazione di una campionatura sfruttando le varie tecniche.

I punti sashiko e il sashiko come decorazione e concetto di riuso eco e upcycling. Laboratorio di tintura. realizzazione di campioni esecutivi di tessuto con la tecnica dello shibori e successiva decorazione con fili da ricamo con la tecnica del Sashiko o con stampe a stencil.

Chiusura progetto con montaggio e ricucitura definitiva di piume e di tutti gli elementi progettati.

Linda Falcone presenta Oltrarno Gaze 2022 con un focus su Vittoria Morelli, pittrice e figurinista di moda fiorentina (1896 -1931). Chiusura del corso e servizio fotografico.

Per maggiori informazioni: www.spazionota.it