Home > Webzine > Palazzo dei Giovani: dal 19 aprile si può studiare e navigare fino alle 24
sabato 26 novembre 2022

Palazzo dei Giovani: dal 19 aprile si può studiare e navigare fino alle 24

07-04-2010

Dal 19 aprile al Palazzo dei Giovani, in vicolo Santa Maria Maggiore, gli studenti potranno usufruire di spazi attrezzati, collegamento Wi-Fi e un bar fino alle ore 24.
Serata di festa
per l’inaugurazione del nuovo spazio-studio al Palazzo dei Giovani di vicolo Santa Maria Maggiore, prevista alle 18.30 di mercoledì 31 marzo. Apre così un luogo attrezzato e libero dove gli studenti universitari potranno studiare e navigare sul web anche nelle ore serali (dalle 18 alle 13), usufruendo della connessione wi-fi gratuita e illimitata e del servizio bar. A festeggiare l’avvenimento l’assessore all’Università e politiche giovanili, che dopo aver presentato il progetto darà il via alla serata con musica e aperitivo. Sarà anche l’occasione per illustrare la nuova Carta Studio, che consente l'accesso ai servizi del Palazzo dei Giovani: gli studenti potranno connettersi alla rete utilizzando i propri nome utente e password. In modo semplice, veloce e soprattutto sicuro, una volta aperto il proprio portatile oppure abilitando la scheda Wi-Fi sul proprio cellulare, si potrà usufruire del servizio di navigazione gratuito. “Aprire questo spazio era una delle priorità del nostro programma di lavoro – dice l’assessore – ed è un esempio concreto di come l’amministrazione comunale possa avere un ruolo importante nel facilitare e supportare gli studenti universitari nella loro vita in città. Offrire un luogo attrezzato dove poter studiare tranquillamente anche nelle ore serali credo sia una risposta importante ad una necessità vera, soprattutto per gli studenti fuori sede”. L’iniziativa si aggiunge alle altre recentemente varate dall’assessorato: l’affitto gratuito delle biciclette alla Casa dello Studente di viale Morgagni (per ora tre volte la settimana, in collaborazione con Uisp) e la campagna informativa sullo sportello casa, che fornisce un servizio di informazione e assistenza nella ricerca delle sistemazioni abitative. Tutte rientrano nel progetto nazionale “Universicittà”, che promuove l’integrazione fra la popolazione universitaria e le città di Firenze e Prato.