Home > Webzine > ''Multiverso'', il primo coworking di seconda generazione a Firenze
domenica 04 dicembre 2022

''Multiverso'', il primo coworking di seconda generazione a Firenze

06-07-2011

Apre a Firenze "Multiverso", il primo coworking di seconda generazione, uno spazio in cui liberi professionisti condividono un luogo fisico di lavoro e mettono in rete le proprie competenze per usufruire di nuove opportunità professionali: un open space ubicato in via Campo D’Arrigo 42r di 600 mq pensato come un’impresa collettiva che a pieno regime potrà ospitare più di 40 giovani lavoratori, per lo più precari e atipici. Il progetto di Coworking Multiverso nasce da un’idea di Antonio Ardiccioni e Silvia Baracani (Switch), Niccolò Pecorini (Zone Future) e Omar Rashid (Gold) e sarà gestito dalla società Back S.a.s.

In pochi mesi dall’ideazione, quando ancora i futuri aderenti avevano di fronte a loro soltanto uno spazio in fase di allestimento, Multiverso è riuscito a  registrare ben 20 adesioni fra liberi professionisti, micro e piccole società, collettivi ed enti no profit che lavorano nei settori della grafica, del web design, della pubblicità,  della progettazione architettonica, dell’organizzazione di eventi e della produzione audio video. Tra questi citiamo: Betakrea, Snaplive, Ambiente Audio, APollution Studio, Workhard Philosophy, Zone Future, Switch, Disco_nnect, Gold, M-Theory, Asa, Mirror Production, Bulb e Step Two.   
 
Per il prossimo autunno Multiverso punta a raddoppiare le adesioni andando così a completare l’occupazione degli spazi disponibili all’interno della struttura. L'adesione prevede un canone mensile valutato sulla base del “peso” dell'aderente, degli spazi e dei servizi utilizzati.

Nella sede di Multiverso, una grande ex fabbrica di lumi, ristrutturata e infrastrutturata nell'ottica di un open space di lavoro, oltre alle postazioni gli aderenti possono usufruire di una sala riunioni, un front office con segreteria per gestire e promuovere la propria attività, una sala post produzione audio/video, uno spazio di ristoro e rappresentanza per i propri clienti. Grazie all'aggregazione delle diverse professionalità Multiverso eroga servizi a 360° nel campo della comunicazione, dell'information e communication technology, dell'organizzazione di eventi e dell'editoria.

Uno dei criteri principali cui si ispira Multiverso è la condivisione delle opportunità per i soci aderenti al progetto che necessitano di prestazioni o servizi presenti nel circuito e che non sono in grado di svolgere in proprio. I diversi aderenti, sulla base dell'auto valutazione dei propri punti di forza e di debolezza, guadagnano la priorità su alcune tipologie di servizi e prestazioni e simultaneamente la cedono su quei versanti nei quali altri soggetti sono più talentuosi ed efficaci.

Grazie a questo meccanismo virtuoso di priorità incrociate si stima che il circuito crea un mercato comune valutato sul 25 % della somma dei diversi giri di affari degli aderenti. Nei primi 3 mesi di vita, con gli aderenti attuali, il circuito, che sta prendendo forma  in Via Campo D’Arrigo, ha già creato un mercato comune di circa 50.000 €. Una volta raggiunto il potenziale massimo sostenibile dall’attuale dimensionamento dell'impresa (circa 40 aderenti) Multiverso dovrebbe essere in grado di sviluppare opportunità lavorative per circa 400.000 € annui.

Infine ogni prestazione fornita ad un altro associato è soggetta a valutazione di tutte le parti in causa e produce una classifica di professionalità ed efficacia sul modello del web 2.0; oltre a questo, trimestralmente, la società gestore valuta quali aderenti hanno dato maggior feedback al circuito attraverso la quantificazione delle opportunità che hanno condiviso e del lavoro che è stato investito sul marchio (no profit).
Per informazioni: www.multiverso.biz - info@multiverso.biz