Home > Webzine > Consegnate le medaglie d’argento e di bronzo al valore atletico 2009 e 2010
venerdì 15 novembre 2019

Consegnate le medaglie d’argento e di bronzo al valore atletico 2009 e 2010

29-09-2012
Grande sfilata di campioni per una mattinata all’insegna dello sport quella di sabato 29 settembre a Palazzo Vecchio. L’occasione era la consegna, da parte del Presidente della sezione provinciale del Coni Eugenio Giani, delle medaglie d’argento e di bronzo al Valore atletico 2009 e 2010 agli sportivi della provincia di Firenze. Tra questi, Niccolò Campriani, protagonista di una splendida Olimpiade con un primo e un secondo posto, premiato con la Medaglia d’argento nella carabina 10 metri, ritirata dall’allenatore Aldo Vigiani e Susanna Spugnoli nella Danza Sportiva. Stesso riconoscimento per i singoli componenti della squadra di pesca, seconda classificata nella cattura del Black bass, più noto come pesce persico. Medaglia di bronzo, invece, per la squadra di rugby subacqueo, terza nel Campionato Europeo 2010.
Tanti altri ancora gli sport che hanno visto insigniti i propri campioni dell’onoreficenza: il nuoto con Chiara Masini, il pugilato con Rodrigo Bracco, l’automobilismo con Giuliano Peroni, Fabio Mancini e Michele Camarlinghi, il Taek Wondo con Antonino Cappello, Niccolò Mercatali per le autostoriche, Marco Pontremolesi nel tiro con l’arco, Marco Innocenti nel tennis in carrozzina ed infine Alessandro Ruocco, Francesco Paoletti, Guido Toncelli e Gaetano Ungaro tutti e quattro nella pesca sportiva e rugby subacqueo.
Lo sport è, prima di tutto, servizio per tante persone; ha un suo significato per quanto riguarda la formazione dei giovani, per quanta riguarda il rapporto con la salute che attraverso lo sport è garantito più di ogni altra medicina ed ha un suo significato nella vita sprezzante di ogni giorno per la persone che lavora  – ha dichiarato Giani, di ritorno da Rufina per l’inaugurazione di una pista ciclistica – E’ un importante momento di confronto con quelli che sono stati i protagonisti dello sport fiorentino. Con questi riconoscimenti viene testimoniata ancora una volta l’eccellenza dei nostri atleti a livello nazionale. Le croci al merito sono un premio significativo che si vuol dare non a chi arriva primo, ma chi si è distinto per una sensibilità generale verso lo sport”.

Stefano Niccoli