Home > Webzine > Nel Salone dei Cinquecento si celebra il ''Giorno del Ricordo''
venerdì 22 novembre 2019

Nel Salone dei Cinquecento si celebra il ''Giorno del Ricordo''

07-02-2013
Studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado saranno protagonisti nella mattinata di giovedì 7 febbraio 2013 nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, del "Giorno del Ricordo", istituito con la legge 92/2004 per «conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale». Questa giornata rappresenta un momento simbolico per recuperare la memoria di fatti drammatici che hanno visto coinvolti oltre 250mila italiani del confine orientale, fra esuli e vittime delle foibe, cavità carsiche di origine naturale con un ingresso a strapiombo dove, tra il 1943 e il 1947 furono gettati, vivi e morti, migliaia di nostri connazionali. E al tempo stesso vuole essere un momento di riflessione e approfondimento rivolto alle giovani generazioni, attraverso percorsi di formazione incentrati sulle vicende storiche e sul contesto in cui si sono sviluppate. In Palazzo Vecchio saranno presenti, tra gli altri, gli studenti del Centro di Formazione Professionale e dell’Istituto Dante Alighieri e Flying School. Interverranno Simone Neri Serneri, direttore dell’Istituto Storico della Resistenza in Toscana e Franco Papetti, vicepresidente dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia. Subito dopo sarà proiettato un filmato storico realizzato dall’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia e proposto dal Miur (Ministero Istruzione Università Ricerca) - direzione generale dipartimento per l’istruzione.

(fonte: Ufficio Stampa del Comune di Firenze)