Home > Webzine > ''Festambiente'': 25 anni all'insegna della musica e dell'ecologia
domenica 17 novembre 2019

''Festambiente'': 25 anni all'insegna della musica e dell'ecologia

09-08-2013
"Festambiente" il festival di Legambiente riparte dal 9 al 18 agosto 2013, a Rispescia (Grosseto), con un programma di concerti imperdibili. Festambiente si trova nel cuore della Maremma Toscana, in provincia di Grosseto, in località Enaoli  alle porte del Parco Naturale della Maremma (Alberese, Rispescia). Un ambiente incontaminato circondato dalla tipica campagna toscana e da oliveti, a soli 4 km dal Mar Tirreno e dalle bianche spiagge della riviera maremmana.

Venerdì 9 agosto 

Pino Daniele: Protagonista di una serie di splendidi concerti dall'animo jazz negli Stati Uniti e in Canada, inaugurerà la XXVesima edizione di Festambiente accompagnato da Tullio De Piscopo, Rino Zurzolo, Elisabetta Serio, Awa Ly. Pino è l'artista degli storici Nero a metà e Che Dio ti benedica, il musicista che ha affascinato altri grandi della musica internazionale come Wayne Shorter, Eric Clapton, che ha aperto a Bob Marley nel 1980 e che nel 2012 è tornato con un ennesimo grande disco: La Grande Madre in cui ritmi latini, funky, blues e anima mediterranea riscoprono nuovamente una nuova bellezza.

Sabato 10 agosto 

Daniele Silvestri Live 2013 è il titolo di questo nuovo viaggio dell'artista attraverso l'Italia. Un tour che nasce da uno scambio continuo di energia con il pubblico e con altri artisti: musicisti come Rodrigo d'Erasmo (Afterhours), Guglielmo Gagliano (Benvegnù, Negrita), Massimo Giangrande. Ai classici di una discografia sempre in equilibrio tra riflessione sociale, cantautorato e anima pop-rock, Silvestri proporrà anche dei brani inediti, che potrebbero essere inclusi nel nuovo album al quale il musicista sta lavorando. L'intenzione è quella di farli vivere e crescere sul palco prima ancora di inciderli e pubblicarli, modificandoli, aggiustandoli e stravolgendoli.

Domenica 11 agosto 

Max Gazzè: Artista mai fermo. Sempre in corsa tra mille progetti e il desiderio artistico di sperimentare e mettersi alla prova, l'abbiamo visto all'ultimo Festival di Sanremo presentare Sotto Casa, poesia di riflessione intima e religiosa che ha ottenuto la certificazione Platino al Wind Music Awards con oltre 40 mila tracce scaricate. L'abbiamo visto recitare nel film Basilicata Coast to Coast e vincere il premio "Miglior canzone originale" con Mentre Dormi. Il tour estivo che porta Gazzè a Festambiente arriva dopo una serie di incredibili sold out dell'European Live Club Tour (da Berlino a Bologna); un tour sotto casa che non manca di grandi novità con un impianto scenografico eccezionale, e l’accompagnamento di nuovi musicisti. Sul palco di Festambiente sarà accompagnato da un altro artista a dir poco originale ed estroverso: Levante. La cantautrice siciliana che sta invadendo le radio con il singolo Alfonso tra acida dolcezza e ritmo estivo.

Lunedì 12 agosto

Francesco De Gregori: De Gregori è l'artista capace di creare canzoni in cui parole semplici, fatti di tutti i giorni, diventano poesie di vita. Inesauribile artista, ecco con i nuovo album Sulla strada a raccontare nuove storie sognanti, malinconiche e ironiche. Storie di viaggio che si spostano tra il folk rock, gusti latini, valzer e influssi etnici, che anche in Ragazza del '95 (qui accompagnato da Malika Ayane alla voce) raggiungono una nuova bellezza artistica, intima e di rara fragilità.

Martedì 13 agosto

Giovanni Allevi
è un "enfant terrible", un ragazzo prodigio della musica classica contemporanea. L’ultimo Sunrise non solo è riuscito ad attraversare nuovamente il mondo degli amanti della musica colta per raggiungere infine le classifiche più alte delle chart mondiali. Il suo stile, appassionato e imprevedibile ha firmato le notti di grandi concerti all'arena di Verona, in Piazza del Plebiscito a Napoli, oltre che alle Olimpiadi di Pechino e Londra dove ha rappresentato in musica l'Italia. A Festambiente lo troviamo anche come direttore d'orchestra, un'orchestra di strumenti e bellezza.

Mercoledì 14 agosto

Goran Bregovic
cuce insieme in una danza inebriante e irrefrenabile le anime diverse e bellissime della musica balcanica. Un unico mondo sonoro senza limiti che trascina la sua notte in un ritmo continuo e mai stanco. Maestro della Notte della Taranta nel 2012, grande performer sul palco dell'Ariston, Bregovic è uno dei grandi simboli della notte festambientina.

Giovedì 15 agosto 
NOTTE BIANCA

Marta sui Tubi:
Al quinto disco con Cinque, la luna e le spine, i Marta sui Tubi sono riusciti a portarsi con grande originalità sin dentro la musica popolare. Ci hanno raccontato storie cariche di rabbia, ironia, melodia senza dimenticare mai di osare; quel gusto di giocare tra rock e pop che ha convinto Lucio Dalla a duettare con loro in Cromatica e affascinato il pubblico di Sanremo con la poesia di Dispari e Vorrei. Arrivano tra sfumature sognanti e cupe, ruvide ma delicate.

Teatro degli Orrori: Il Teatro Degli Orrori è rock potente e canzone d'autore allo stesso tempo. È poesia lucida applicata alla realtà. Parole dense e pesanti, energia ad alto voltaggio. Pierpaolo Capovilla, frontman del gruppo, canta le contraddizioni sociali dell'Italia d'oggi, il suo smarrimento sociale e una tristezza che diventa rabbia e malinconia; sul nostro palco portano il loro secondo, acclamato, album A Sangue Freddo, opera di rara intensità in cui troviamo anche un omaggio a Ken Saro Wiwa, poeta nigeriano ucciso per la sua attività politica.

Venerdì 16 agosto

Niccolò Fabi: l' ultimo lavoro, Ecco, dimostra come Fabi sia autore capace di ricamare uno stile canzone personale e denso di sentimenti e idee tra folk rock, soul, reggae e dolci ballate. L’abbiamo visto a Sanremo con Capelli e Lasciarsi un giorno a Roma, mentre l'ultima collaborazione con Daniele Silvestri in Sornione dimostra come il suo stile si sia evoluto in maniera sempre più personale. Una musica che racchiude un'anima ricca di colori e storie per un artista da sempre impegnato nel sociale con attività di beneficienza a favore di ospedali e Ong umanitarie nel terzo mondo (specialmente in Africa).

Sabato 17 agosto 

Mario Biondi torna a Festambiente con la sua voce inconfondibilmente "black" in cui morbidezza e sensualità del "soul" si fondono ai ritmi più veloci del funky e soffusi del jazz. Il cantante catanese che ha aperto a Ray Charles, si è fatto accompagnare dalla Duke Orchestra e scalato le classifiche più volte con singoli come This is what you are e il duetto con Karima Come in ogni ora. Vincitore di 3 dischi di platino con il suo album If del 2010, ha rilasciato nel 2013 il nuovo Sun: un disco nato tra Milano, Los Angeles, New York e Londra, pieno di quella affascinante eleganza che sempre contraddistingue lo stile di Biondi.

Domenica 18 agosto
NOTTE BIANCA


Malika Ayane: Nell'ultimo album Ricreazione, Malika ha avuto al seguito artisti come Paolo Conte, Pacifico, Tricarico, Boosta, il compositore di colonne sonore Paolo Buonvino, The Niro, Sergio Endrigo e molti altri. Una compagnia di alto livello per una voce e un talento che ha saputo affascinare con la danza giocosa di Tre Cose, la melodia romantica di E se poi (presentata a Sanremo) e con l’ultimo singolo Cosa hai messo nel caffè?. Tra rimandi agli splendidi anni '60, elettronica delicata e una passione soul di certo non nascosta, la cantante di origini marocchine ci costringerà a ballare sui suoi colori.

Buona musica e non solo: cibo bio, spazi dedicati ai più piccini, commercio equo e solidale, momenti di approfondimento culturale e cinema.

Le prevendite per Festambiente 2013 sono aperte da giovedi 11 luglio. Disponibili biglietti per le singole date del Festival e gli abbonamenti anticrisi: 3 serate 20,00 euro - 5 serate 30,00 euro - 10 serate 50,00 euro.

Per maggiori informazioni: www.festambiente.it

M.M.