Home > Webzine > Fiorentina-Grassopphers, Montella: ''Ljajić? Cessione indolore''
mercoledì 28 ottobre 2020

Fiorentina-Grassopphers, Montella: ''Ljajić? Cessione indolore''

28-08-2013

Non c’è respiro per la Fiorentina. Dopo l’ottimo esordio in campionato lunedì contro il Catania, sconfitto 2-1 grazie alle reti di Pepito Rossi e David Pizarro, la viola scende in campo giovedì 29 agosto nel ritorno del play off di Europa League contro il Grassopphers. Si parte dal 1-2 dell’andata (Cuadrado e autorete di Grichting).
Stadio tutto esaurito per una partita importante non solo sul piano sportivo e dell’entusiasmo, ma anche su quello economico. Un’eventuale qualificazione alla fase a girone darebbe, infatti, al direttore sportivo Daniele Pradè i soldi necessari per tentare gli ultimi colpi in entrata. Magari un centrocampista e un portiere.

Dalla sala stampa "Manuela Righini" dello stadio Artemio Franchi, le parole di mister Vincenzo Montella:

"Il mio compito è di pensare una partita alla volta. Le sostituzioni di lunedì sono state fatte in base all’esigenza della partita così come quelle di domani saranno fatte solo in base a quella contro il Grasshopper. Non c’è niente di scontato, valuterò soprattutto a seconda delle condizioni di forma.
La partita è lunga, soprattutto quando si parla di un doppio confronto. L’assetto tattico potrà variare più volte. All’andata abbiamo preso gol appena abbiamo pensato di aver chiuso la partita, dovremo rimanere sempre concentrati. Loro giocano molto meglio fuori casa piuttosto che in casa. Abbiamo ottenuto due ottimi risultati nelle prime due partite. Siamo stati meno spettacolari e più pratici, questo mi piace molto.
 Ljajic? E’ stata una cessione inevitabile e per questo anche indolore. Avevamo capito le ambizioni di Ljajic e le nostre possibilità contrattuali. Dispiace perché avrebbe potuto concludere la sua crescita qua ma pensiamo ai giocatori che siamo rimasti. Non sono assolutamente deluso dal suo comportamento. Ha scelto di andare da un’altra parte e va rispettato, è un capitolo chiuso per quello che mi riguarda. Non ha accettato il lungo contratto che gli è stato offerto dalla Fiorentina.
 Dobbiamo conquistare l’ingresso in Europa. Rispetto alla Coppa Italia vogliamo arrivare fino in fondo, così come vogliamo fare bene in campionato. Sarà il tempo a dirci quali sono le nostre massime ambizioni. Pizarro e Rodriguez? Sono giocatori molto difficili da trovare, quindi cerchiamo qualcosa di simile.
 Ilicic? Ha avuto un buon impatto anche se è un po’ indietro rispetto agli altri sotto l’aspetto fisico. Credo possa fare ancora meglio. Mati? Sta bene a livello fisico ed a livello mentale. E’ migliorato rispetto all’anno scorso, è un giocatore che è disponibile a partire anche dall’inizio. Domani giocherà la squadra migliore rispetto allo stato di forma e rispetto allo stato mentale, ma anche in base al tipo di partita che affronteremo. La partita contro il Grasshopper del 1998? Ho letto qualcosa ma non ricordo la partita particolare. Ricordo un lancio di oggetti, ma credo che proprio che domani non ci saranno problemi
".

Stefano Niccoli