Home > Webzine > Fiorentina-Cagliari, Montella: ''Cagliari squadra tra le migliori in seconda fascia. Pasqual ci sarà''
lunedì 09 dicembre 2019

Fiorentina-Cagliari, Montella: ''Cagliari squadra tra le migliori in seconda fascia. Pasqual ci sarà''

14-09-2013

Inizio di campionato a tinte rossoblù per la Fiorentina. Dopo l’esordio col Catania e la "manita" contro il Genoa a Marassi alla seconda giornata, è la volta del Cagliari. Nonostante il fattore campo a favore dei viola, sarà una partita molto difficile vista la voglia di rivalsa che avranno i sardi dopo il 3-1 di San Siro con il Milan. Tra quelle in lotta per non retrocedere, la squadra di Diego Lopez è una delle meglio attrezzate, viste le mancate cessioni dei suoi big: Agazzi, Astori, Nainggolan, Sau e Ibarbo.

Dalla sala stampa "Manuela Righini" dello stadio Artemio Franchi, le parole di mister Vincenzo Montella:

"Cuadrado terzino? Nel precampionato lo abbiamo già fatto, può adattarsi a tante posizioni. La valutazione è da fare in base all’impiego delle energie, sarebbe un peccato limitarlo in fase offensiva.
Sul gioco? Non mi aspetto di giocare meglio dell’anno scorso, ma vorrei essere più pratico.
Rossi? Aveva un problema ma è disponibile.
La rosa ampia a disposizione? E’ una rosa in cui sono tutti ragazzi disponibili. Inevitabilmente non si può accontentare tutti ma il gruppo è omogeneo e la qualità del lavoro è alto. Da parte mio sono sereno e le mie scelte vengono accettate da tutti.
Vargas e Olivera? Li avevamo anche l’anno scorso. Olivera ha anche fatto delle ottime partite. Vargas si è posto subito in maniera diversa e noi gli abbiamo aperto le porte. Ci vorrà tempo.
Parte di stagione intensa? Dobbiamo gestire le risorse anche a lungo termine. Sulla partita di domani vi dico che potremo avere delle risposte importanti. Il Cagliari è una delle squadre migliori fra quelle di seconda fascia. Lo scorso anno hanno fatto un gran girone di ritorno e non hanno cambiato niente.
La trasferta dello scorso anno a Cagliari? La sconfitta dipese molto da noi. Nell’andata al Franchi pressarono molto e non ci fecero giocare come volevamo.
Il mancato utilizzo di Gomez in nazionale? Qualche battuta su questa cosa c’è stata. Un lunghissimo colloquio ancora non lo possiamo sostenere per la barriera della lingua, ma sta imparando il napoletano (ride, ndr).
L’allenatore del Cagliari? Era un giocatore di grande temperamento e buona tecnica. Siamo stati avversari molte volte ma mi colpisce di più come allenatore.
Il Cagliari? Interni di centrocampo di corsa e qualità. Sono molto bravi a capire le situazioni di gioco. Ibarbo è un altro che ci può mettere in difficoltà, ma credo che la Fiorentina sia più forte nei singoli.
Pasqual? Ha solo un taglio. Non l’ho visto male mentalmente, sarà convocato.
Marcos Alonso? Siamo contenti di quello che si intravede. Deve capire il nostro calcio e le variazioni di modulo. Con noi potrebbe giocare anche centrale di difesa. E’ integrato nel gruppo.
La Fiorentina prende molti gol. Come la penso? Ci sono delle scelte che si fanno quando si imposta una stile di gioco. Il nostro stile è quello di correre dei rischi. Sono scelte.
Ambrosini potrà fare il difensore centrale? Non lo so se può ricoprire il ruolo. Per acume tattico sì, specialmente nella difesa a tre. E’ un’opzione d’emergenza.
Sugli avvii stentati dopo le pause? Bisogna anche capire che avversari avevamo di fronte. Mi ricordo anche due partite dominate e perse in queste situazioni. Non credo sia un discorso fisico
".

Le probabili formazioni:
Fiorentina: Neto, Tomovic, Rodriguez, Savic, Cuadrado, Aquilani, Pizarro, Borja Valero, Alonso, Rossi, Gomez
Cagliari: Agazzi, Dessena, Rossettini, Astori, Murru, Conti, Ekdal, Nainggolan, Cossu, Sau, Pinilla

di Stefano Niccoli