Home > Webzine > Fiorentina sconfitta dal Napoli tra le polemiche
sabato 16 novembre 2019

Fiorentina sconfitta dal Napoli tra le polemiche

30-10-2013

La Fiorentina viene sconfitta al Franchi dal Napoli per 2-1 e si vede superare dall'Inter e dal vittorioso Hellas Verona, allontanandosi dal quarto posto. E' uno stop che fa male, soprattutto pensando a come è maturato e all'ennesima ingiustizia da parte della cinquina arbitrale. Sul piano del gioco, la squadra viola che ha attaccato quasi ininterrottamente per tutta la partita, mentre i partenopei sono stati abili nelle ripartenze e che hanno segnato con cinismo e freddezza nelle uniche due occasioni a disposizione. Il tecnico Vincenzo Montella ha schierato gli stessi giocatori usciti vincitori domenica dal Bentegodi, con Compper che sostituiva lo squalificato Gonzalo Rodriguez e Roncaglia al posto di Tomovic. A completare la formazione Neto tra i pali, Pasqual e Savic in difesa, Pizarro, Aquilani e Borja Valero a centrocampo e Rossi, Joaquin e Cuadrado in attacco. Ancora indisponibile Ambrosini, che forse tornerà sabato in trasferta con il Milan, oltre a Gomez, che molto probabilmente vedrà di nuovo il campo dopo la sosta di novembre.

Nei primi minuti i padroni di casa partono con grinta e determinazione, ma sono gli ospiti a passare in vantaggio su disattenzione di Compper. L'olandese infatti non rinvia di testa il pallone crossato da Higuain, poi calciato da Callejon con un destro angolato, che beffa Neto. La Fiorentina però non ci sta e continua ad attaccare a testa bassa fino a raggiungere, pochi minuti dopo, il pareggio con Rossi su rigore e a colpire un palo con Cuadrado sull'1-1. Sembra che possa essere il momento buono per effettuare il sorpasso, ma il Napoli riesce a raddoppiare con Mertens, sempre su assist di Higuain. Da quel momento e per tutto il secondo tempo i viola cercano, senza riuscirci, di sfondare la difesa avversaria, inserendo nell'ordine Vecino, Matos e Vargas al posto di Aquilani, Joaquin e Pasqual. In pieno recupero poi si è verificato l'episodio motivo di polemiche e di rabbia da parte di tifosi e dirigenza: fallo da rigore su Cuadrado non segnalato dall'arbitro, che anzi ha dato al colombiano il secondo cartellino giallo per simulazione e la conseguente espulsione, che gli farà saltare il Milan sabato sera.
Per la trasferta contro i rossoneri il tecnico gigliato potrà contare su Gonzalo Rodriguez, che ha scontato la squalifica, sul quasi sicuramente recuperato Ambrosini e su Vargas, candidato ad una maglia da titolare.

di Matteo Fabiani