Home > Webzine > Pandurii-Fiorentina, Montella: ''Vincere per arrivare primi nel girone''
mercoledì 21 ottobre 2020

Pandurii-Fiorentina, Montella: ''Vincere per arrivare primi nel girone''

06-11-2013

"Vincere aiuta a vincere". Potrebbe essere questo il senso della partita d’Europa League che la Fiorentina giocherà giovedì a Cluji col Pandurii. I ragazzi di Montella, primi nel Girone E con nove punti, sono a un passo dalla qualificazione ai sedicesimi. Si aspetta solo la certezza aritmetica. Anche se sul piano della classifica, il match con i rumeni ha poco da dire, un successo darebbe ancora più carica a una squadra che vola già sulle ali dell’entusiasmo, ma soprattutto trasformerebbe le gare con Pacos e Dnipro in "amichevoli", utili magari a testare qualche giovane. I viola potranno così concentrare tutte le loro energie psico-fisiche sul campionato.

Il problema più grosso è rappresentato dall’infermeria. Massimo Ambrosini, uscito col Milan dopo mezz’ora di gioco a scopo precauzionale, è alle prese con un affaticamento muscolare, Mario Gomez è ai box e dovrebbe rientrare dopo la sosta della prossima settimana, Marko Bakic ha subito una lesione astragalo-peroniero anteriore della caviglia, mentre David Pizarro ha un problema al polpaccio. Zona particolare e nessuno vuole correre rischi. Probabile che il cileno, dopo San Siro, rimanga ancora a riposo per tornare domenica con la Sampdoria. Chi meriterebbe, invece, un po’ di respiro è Borja Valero. Difficile, pero, che l'aeroplanino si privi delle qualità dello spagnolo. Insomma, piena emergenza a centrocampo considerando anche che Vargas, Wolski, Vecino e Olivera (più Rebic) non potranno giocare perché fuori dalla lista Uefa.
Non convocato Giuseppe Rossi. Sabato a Milano, il tecnico campano l'ha sostituito per un lieve fastidio all'anca e così ha deciso di tenerlo a riposo in vista della gara con i blucerchiati.
Faranno parte della spedizione in Romania quattro ragazzi della Primavera: il portiere Lezzerini, il difensore Empereur, il centrocampista Capezzi e l'attaccante Fazzi.

Al di là di questi problemi, la Fiorentina non può certo aver paura del Pandurii, ma sarà importante sbloccare il risultato il prima possibile per mettere subito in ghiaccio l’incontro. Il rischio è di far prendere coraggio e autostima agli avversari.

Dallo stadio "Constantin Radulescu" di Cluji, le parole del mister Vincenzo Montella e del difensore Marvin Compper:

Montella: "Vincere la quarta partita consecutiva? L’ambizione massima è arrivare primi, mancano ancora alcuni punti quindi domani proveremo a vincere per raggiungere questo obiettivo.
Ilicic? Non so se giocherà, ancora non sta benissimo. Ha bisogno di trovare ritmo partita e valuteremo oggi la sua condizione anche se è venuto soprattutto per allenarsi con la squadra.
Turn over? Se lo facciamo vuol dire che abbiamo giocatori all’altezza. Riguardo i giovani dobbiamo considerare che alcuni di loro lavorano già da tempo col gruppo. Non bisogna avere fretta con loro, vedremo se ci sarà modo per farli giocare. Per vincere in Europa bisogna creare campioni nel proprio settore giovanile.
Capezzi? Ha partecipato solo alla prima parte del ritiro perchè eravamo troppi. Saltuariamente si allena con la prima squadra. Ha qualità ed è molto giovane, lo vogliamo valutare in futuro ma ad ora non possiamo dire quando avrà spazio.
Perché non ho convocato Rossi? Viene da una lunga inattività e vista l’assenza di Gomez ha giocato molto. Ha avuto qualche problema quindi ho preferito non portarlo.
Le tante vittorie in trasferta? E’ un dato che fa piacere, vuol dire che la squadra sta crescendo. In casa nostra le squadre sono molte attente quindi dobbiamo approfittare delle occasioni che abbiamo lontano dal Franchi.
La squadra più forte del girone? Mi sembra il Dnipro, forse anche perchè ha più esperienza rispetto alle altre due.
Quanto è importante l’Europa League? Ogni partita aiuta la squadra a crescere. La vittoria di Dnipro ci ha dato grossa forza, se fosse andata diversamente ne avremmo risentito. Teniamo a questa competizione e la vogliamo affrontare con la dovuta attenzione.
Matos? Ha grande volontà insieme a buone doti che gli permettono di stare stabilmente in questa squadra. Non deve sentirsi arrivato e non deve peccare di presunzione: fin’ora ha sempre fatto così e deve continuare ad applicarsi molto in allenamento. Confermarsi a certi livelli è più difficile piuttosto che arrivarci.
Mati Fernandez? Sta bene, è a disposizione. Vediamo come sta ma potrebbe giocare
".

Compper: "La Coppa? Abbiamo dimostrato di essere concentrati, dobbiamo essere al 100% domani. Non è una partita facile ma vogliamo fare bene. Noi i favoriti? E’ importante la partita di domani perchè ci permette di qualificarci. Domani potrebbero giocare alcuni miei compagni che di solito non partono titolari: è un’occasione importante.
Abbiamo molti giocatori con molta qualità, è importante per il Mister poter puntare su tutti noi. In Europa League possiamo crescere come squadra, vogliamo continuare questo percorso. Se siamo maturi? E’ presto per dire quanto siamo maturi: abbiamo dimenticato subito la sfida contro il Napoli e abbiamo subito vinto a Milano. Dobbiamo continuare così. Come sta Gomez? Ha molta esperienza e ha già subito infortuni seri in passato. Sa che deve essere al 100% per tornare insieme al gruppo; non ha fretta e vuole dimostrare il valore ma per farlo deve stare bene.
Il Pandurii? Se non siamo concentrati ci possono mettere in difficoltà. Scenderanno in campo al 120% per dimostrare che sono una squadra valida. Giocare in trasferta non è mai facile: dobbiamo essere al top per non fallire. Lo Stadio non sarà tutto esaurito? Non lo so, al di là di questo dobbiamo essere concentrati
".

Le probabili formazioni:
Pandurii: (4-2-3-1): Stanca, Ungurusan, Erico, Christou, Momcilovic, Anton, Breeveld, Buleica, Eric, Nicoara, Alex.
Fiorentina: (4-3-3): Neto, Roncaglia, Gonzalo Rodriguez, Compper, Alonso, Cuadrado, Aquilani, Mati Fernandez, Joaquin, Matos, Iakovenko.

Stefano Niccoli