Home > Webzine > ''Tesla e la rivoluzione elettrica'', giornata di studi alla Fondazione Scienza e Tecnica
martedì 06 dicembre 2022

''Tesla e la rivoluzione elettrica'', giornata di studi alla Fondazione Scienza e Tecnica

12-11-2013

Martedì 12 novembre sarà presentata una lampada ad arco ottocentesca, dopo un importante restauro, nel Gabinetto di Fisica del nuovo Museo FirST presso la Fondazione Scienza e Tecnica di Firenze, in via Giusti 29, dalle ore 15.00. Per l’occasione è stata organizzata una giornata di Studi intitolata “Tesla e la rivoluzione elettrica” durante la quale interverrà, tra gli altri,  Bernard Carlson (University of Virginia) che presenterà una nuova biografia dedicata a Nikola Tesla nella quale vengono affrontate, in modo documentato e rigoroso, le vicende relative alla vita e alle opere di questo affascinante personaggio, una delle personalità scientifiche tra le  più celebri fra ‘800 e ‘900.
Nikola Tesla (1856-1943),  è stato uno scienziato, inventore e pioniere dell’industria elettrotecnica e ha contribuito allo sviluppo delle tecnologie per la produzione, il trasporto e l’utilizzazione dell’energia elettrica. Visionario, rincorse il sogno di realizzare la trasmissione di energia elettrica senza fili e fu fra i padri delle tecnologie relative alla telegrafia senza fili.  Alcune delle sue invenzioni sono state delle pietre miliari di quella “rivoluzione elettrica” che, a partire dagli ultimi decenni del XIX secolo, ha modificato  profondamente sia l’industria che la società. Tra le sue invenzioni  più famose è il cosiddetto  “trasformatore di Tesla”.
Tesla si occupò anche di lampade ad arco che, capaci di produrre una luce molto intensa, risultavano ideali per l’illuminazione stradale e per grandi spazi tanto da avere una grande diffusione fra il 1880 e il 1920 circa. L’illuminazione ad arco, soprattutto quella pubblica, fu un fattore trainante per lo sviluppo dell’industria elettrica creando aspri conflitti con la tecnologia dell’illuminazione a gas.
La giornata vedrà inoltre l’intervento di altri relatori che proporranno una panoramica su alcuni degli aspetti legati alla nascita dell’industria elettrica, in Europa, in Italia e a Firenze, e alle più moderne tecnologie per la produzione, il trasporto e la distribuzione dell’elettricità. Tra questi,  Simone Botton, responsabile Esercizio Rete Toscana e Umbria di Enel che sostiene l’evento.

Programma
15:00
Paolo Brenni (CNR, Fondazione Scienza e Tecnica)
Introduzione

15:15
Bernard Carlson (University of Virginia)
Tesla pioniere dell'elettrotecnica

16:00 Luciano Segreto (Università degli Studi di Firenze)
I primordi dell'elettrificazione in Italia

16:30 Hugo Wyss (IEEE, Institute of Electrical and Electronics Engineers)
Il future dell'elettrotecnica

17:00 Claudio Bini (AD Silfi SpA)
L’inizio dell’illuminazione elettrica a Firenze

17:20 Simone Botton (ENEL Distribuzione)
L’innovazione nella distribuzione dell’energia elettrica

17:40 Raffaella Bassi (Fondazione Neri)
Il Museo Italiano della Ghisa

Dopo gli interventi è prevista l’accensione della lampada ad arco di tipo Hefner-Alteneck recentemente restaurata con il contributo di Silfi - Società Illuminazione Firenze, e istallata su un braccio realizzato dalla ditta Neri (sostenitrice dell’evento) che nell’occasione parlerà del Museo Italiano della Ghisa di Longiano (FC)

Info: www.fstfirenze.it



di Mario Santo Privitera