Home > Webzine > Parma-Fiorentina, Montella: ''Non ci vogliamo accontentare''
martedì 12 novembre 2019

Parma-Fiorentina, Montella: ''Non ci vogliamo accontentare''

23-02-2014

Monday night lo chiamano gli inglesi. Lunedì 24 febbraio alle 19 la Fiorentina scenderà in campo contro il Parma per la venticinquesima giornata del campionato di Serie A. Anche all’andata la sfida tra viola e gialloblù si giocò di lunedì e purtroppo tutti si ricordano ancora bene il gol del 2-2 dell’ex Massimo Gobbi in pieno recupero. Due punti gettati al vento, così come quelli contro Cagliari e Genoa.

Gara molto difficile all’Ennio Tardini. I ducali stanno vivendo un momento di forma eccezionale e i dodici risultati utili consecutivi parlano chiaro. Impressionante il rotondo 4-0 inflitto in trasferta all’Atalanta nell’ultimo turno di Serie A. Ma la formazione di Roberto Donadoni non vuole fermarsi sul più bello ed ha tutte le carte in regole per strappare la qualificazione alla prossima Europa League. Il clima sarà caldissimo e lo stadio emiliano farà registrare probabilmente il "sold out". Il presidente Tommaso Ghirardi è stato chiaro nei confronti della piazza: "Io sogno da qui alla fine della stagione una partita con 20-22 mila persona. Un Tardini tutto gialloblù che possa esaltare ulteriormente i nostri ragazzi e farci fare un vero miracolo. Spero che quella partita sia già lunedì sera con la Fiorentina". Un vero e proprio appello che i supporters parmensi non si lasceranno certo sfuggire.

Insomma, per gli uomini di Vincenzo Montella si prospetta un match complicato, nel quale ci sarà da sudare più del dovuto per portare a casa l’intera posta in palio. La condizione fisica e atletica della squadra non è al top e l’impegno di giovedì 20 in Danimarca contro l’Esbierg potrebbe incidere nelle gambe dei gigliati. Non sono, però, ammessi passi falsi. C’è una rincorsa al terzo posto Champions da riprendere dopo il pesante ko con l’Inter. Il Napoli – distante sei lunghezze - giocherà sempre lunedì 24, ma alle 21, col Genoa al San Paolo e, a meno di clamorosi imprevisti, non dovrebbe avere grossi problemi a vincere. Per la Fiorentina, quindi, sarà fondamentale non perdere altro terreno dai partenopei. Se poi il Grifone dovesse fare l’impresa contro Higuain & Co, tanto meglio.

Dalla sala stampa "Manuela Righini" dello stadio Artemio Franchi di Firenze, le parole di Vincenzo Montella:

"Il Parma è un'ottima squadra, assomiglia alla Fiorentina e vuole fare risultati attraverso il gioco. Gonzalo, Vargas e Cuadrado si sono allenati, vediamo che intensità daranno ai loro allenamenti. Non so se in Europa siamo stati più bravi, bisogna vedere il valore dell’avversario anche se credo che stiamo facendo un campionato di buon livello, con una continuità interessante. Il Dnipro lo conoscevamo già, la nostra fu una vittoria difficile. Dalla partita di andata ricordo la rabbia alla fine, ma ci fece fare un passettino in avanti ricordando il pareggio all’ultimo minuto. Il Parma mi piace molto dall’anno scorso, non specula sul gioco, hanno ordine e cambiano gioco anche durante il match. Cassano? Se è in giornata è difficile limitarlo mentre Gomez deve trovare la condizione giocando, deve avere più fiducia e pazienza. Noi affamati? Certo, non ci accontentiamo mai. Non facciamo la corsa verso nessuno, né sul Napoli e neanche sull’Inter che però può rientrare nella corsa per un posto in Europa. Gli arbitraggi? Ci sono arbitri che permettono di più altri meno, la squadra furba si adatta a quel tipo di arbitraggio".

Le probabili formazioni:
Parma: Mirante, Cassani, Paletta, Lucarelli, Molinaro, Marchionni, Gargano, Parolo, Biabiany, Cassano, Palladino.
Fiorentina: Nero, Tomovic, Diakitè, Compper, Cuadrado, Aquilani, Pizarro, Borja Valero, Pasqual, Ilicic, Matri.

di Stefano Niccoli