Home > Webzine > A Firenze si apre la Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica
mercoledì 20 novembre 2019

A Firenze si apre la Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica

16-03-2014

Dal 16 al 23 marzo si rinnova l'importante appuntamento annuale con la Settimana Nazionale della Prevenzione Oncologica che coinvolge anche la città di Firenze.
Questa iniziativa rappresenta uno dei principali eventi della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori che, giunta alla sua tredicesima edizione, ha come obiettivo quello di informare correttamente, sensibilizzare e rendere tutti consapevoli che la Prevenzione è oggi lo strumento più efficace per vincere i tumori.
In occasione della Settimana della Prevenzione la LILT promuove le virtù della "dieta mediterranea", celebre per le sue proprietà salutari, ed il consumo di olio extra vergine d'oliva noto per le sue qualità protettive.
Infatti, fino a domenica 23 marzo i volontari della Lega si mobiliteranno per essere presenti nelle maggiori piazze italiane ed offrire, in cambio di un piccolo contributo, una bottiglia d'olio accompagnata da un opuscolo ricco di informazioni sui corretti stili di vita.
A Firenze i volontari saranno presenti martedì 18 marzo in Piazza Bartali, venerdì 21 in Piazza Beccaria e sabato 22 in Piazza Acciaioli al Galluzzo.
Inoltre la LILT Firenze ha scelto la Settimana della Prevenzione per inaugurare il suo primo ambulatorio di prevenzione contro il melanoma: è necessario che le persone prestino maggiore attenzione alla protezione della loro pelle, che risultino sensibilizzate all'importanza di farsi controlli specifici e questo ambulatorio sicuramente rappresenta una grande risorsa per la comunità.
L'intera manifestazione ha ricevuto parole d'elogio da parte del Vicesindaco Dario Nardella che ha affermato che la prevenzione e la presa di coscienza di un corretto stile di vita sono fondamentali per la salute dei cittadini. Anche la città di Firenze si impegnerà a creare momenti ludici e favorire l'attività fisica per gli abitanti, sempre con una attenzione particolare alla salvaguardia dell'ambiente.

di Ginevra Prosperi