Home > Webzine > Giornata Internazionale dei Monumenti e dei Siti: le iniziative a Firenze
sabato 26 novembre 2022

Giornata Internazionale dei Monumenti e dei Siti: le iniziative a Firenze

18-04-2014

Si celebrerà venerdì 18 aprile, la "Giornata Internazionale dei Monumenti e dei Siti" istituita nel 1983 dall’Unesco, su proposta dell’Icomos, per stimolare una riflessione sull’importanza del valore formativo ed educativo del patrimonio culturale. Il tema di quest’anno è "Heritage of Commemoration", il Patrimonio della Commemorazione con un ricco programma di iniziative culturali a Firenze, a partire dal 13 aprile, tese a diffondere il valore della memoria legato alla tragedia della Grande Guerra, in occasione del centenario del primo conflitto bellico mondiale.

Si comincia domenica 13 aprile con l’apertura straordinaria, dalle ore 10 alle 13, di Palazzo Coppini – Centro Studi e Incontri Internazionali Fondazione Romualdo Del Bianco, Istituto Internazionale Life Beyond Tourism (Via del Giglio, 10) e dell’Auditorium al Duomo (Via de’ Cerretani, 54r). Sarà inoltre straordinariamente aperta, dalle 10 alle 16.30, l’Accademia delle Arti e del Disegno (via Orsanmichele, 4), che ospita la conferenza del prof. Marco Lombardi "Una guerra per immagini: l’Istituto Francese di Firenze e il conflitto 1914-18", alle ore 11.00. Inoltre, dalle 15 alle 18, piazza dell’Unità ospiterà una riflessione con i cittadini sul patrimonio artistico organizzata dall'ufficio Unesco del Comune di Firenze in collaborazione con Associazione Cantieri Animati, Fondazione Angeli del Bello, Centro Unesco Onlus, cattedra Unesco Università di Firenze.

Lunedì 14 aprile
sarà possibile visitare, alle 15.00, 15.20 e 15.40, il laboratorio di restauro della Lapide monumentale che rappresenta un caduto, un fante, la vittoria alata, una donna con bambino di Giuseppe Gronchi presso l’Opificio delle Pietre Dure, via degli Alfani 78 (prenotazione obbligatoria presso Associazione MUS.E Tel. 055/2768224 – 055/2768558 mail info@muse.comune.fi.it).

Venerdì 18 aprile la giornata alternerà momenti di riflessione, tra memoria e protezione del patrimonio, a eventi di drammatizzazione in linea con il tema della giornata.
Accademia delle Arti del Disegno (via Orsanmichele, 4)
Ore 9,30 apertura della giornata
Saluti istituzionali
Luigi Zangheri presidente Accademia delle Arti del Disegno
Sergio Givone, Assessore alla Cultura
Maurizio Di Stefano, presidente ICOMOS Italia
Maria Luisa Stringa, presidente Centro UNESCO di Firenze
Emma Mandelli, Fondazione Romualdo Del Bianco – LBT
Interventi:
Luigi Zangheri, Accademia delle Arti del Disegno, Una politica della memoria: Dario Lupi e i parchi della rimembranza 1922-1925
Lia Brunori, Polo Museale Fiorentino, Monumenti ai Caduti: un catalogo per Firenze e la sua provincia
Carlo Francini, Comune di Firenze,  Il patrimonio artistico e la guerra: tra protezione, memoria e tragica attualità
Ore 11 inaugurazione della mostra Cultura della memoria: immagini della Grande Guerra nelle raccolte dell’Accademia delle Arti del Disegno
Ore 11,30 Famedio di Santa Croce accompagnamento e documentazione a cura dell'Opera di Santa Croce
Ore 12 Prima dell’armistizio Poesia e prosa dalla Prima Guerra Mondiale al Famedio di Santa Croce. Selezione e direzione Venti Lucenti, lettori Daniele Bacci e Daniele Bucciardini.
In occasione della giornata del 18 aprile si leggeranno testi poetici e in prosa sulla Grande Guerra, italiana e non: da Wilfred Owen a Vittorio Locchi, dal classico Remarque al meno conosciuto Henri Barbusse una carrellata di visioni e impressioni dalla voce viva di chi, prima dell’armistizio, consegnò i suoi anni migliori ad una delle più grandi tragedie che l’umanità abbia conosciuto.
Ore 18
Societa' Dante Alighieri Comitato di Firenze, via Gino Capponi, 4
Voci dell'altra guerra, cantanti e voci recitanti Arianna Pieri, Cecilia Cazzato, Francesco Barbieri e Giulio Guidotti,  ideazione e coordinamento Anna Carletto
Testi e canzoni, brevemente raccordati da note cronologiche con poesie e prose di scrittori  famosi ma soprattutto testimonianze di gente comune (soldati, profughi...)

Il programma è coordinato da Carlo Francini e Antonella Chiti dell’ufficio Unesco del Comune di Firenze.
In collaborazione con: Accademia delle Arti del Disegno, Associazione Cantieri Animati, Cattedra Unesco Università di Firenze, Centro Unesco Onlus, Fondazione Angeli del Bello, Fondazione Romualdo Del Bianco - Istituto Internazionale Life Beyond Tourism, Icomos Italia, Associazione MUS.E, Societa' Dante Alighieri Comitato di Firenze, Opera di Santa Croce, Opificio delle Pietre Dure, Venti Lucenti.

Info: www.comune.fi.it