Home > Webzine > 23a ''Partita del Cuore'' allo Stadio Artemio Franchi di Firenze
giovedì 14 novembre 2019

23a ''Partita del Cuore'' allo Stadio Artemio Franchi di Firenze

19-05-2014

Da una parte, la Nazionale Cantanti con Enrico Ruggeri, Luca Barbarossa e Gabriel Batistuta. Dall’altra, il Team Emergency, l’Associazione di Gino Strada, con Giancarlo Antognoni e Francesco Toldo in campo e Roberto Baggio in panchina. Sarà la Partita del Cuore numero 23, in programma allo Stadio Artemio Franchi di Firenze lunedì 19 maggio 2014. Il ricavato della gara, alla quale parteciperanno anche Raoul Bova, Paolo Bonolis, Claudio Bisio, Riccardo Scamarcio, Niccolò Fabi, Paolo Belli, Marco Masini e Ringo, andrà ad Emergency che compie vent’anni di attività.

Nella giornata di lunedì 12 maggio, presso la sala stampa “Manuela Righini” dello stadio Artemio Franchi, si è tenuta la conferenza di presentazione dell’evento. Presenti Cecilia Strada, presidente di Emergency, Fiorella Mannoia, Carlo Conti, Giancarlo Antognoni, Marco Masini, Paolo Vallesi, Gianluca Pecchini, direttore generale Nazionale Italiana Cantanti, Nico Colonna, presidente di Smemoranda, Leonardo Bieber, presidente della Commissione Sport del Comune di Firenze e Sandro Mencucci, amministratore delegato della Fiorentina.

Sandro Mencucci: “Siamo contenti che Firenze sia stata scelta per la partita del cuore. Siamo felici di ospitarla. Oggi siamo particolarmente rilassati visto abbiamo vinto a Livorno e conquistato il quarto posto. La Fiorentina darà un contributo in termini di piedi, infatti giocheranno anche Borja Valero e Pasqual”.
Paolo Vallesi: “Il fatto che la partita del cuore arrivi alla fine del campionato di Serie A è una cosa positiva. I fiorentini potranno festeggiare il grande campionato della loro squadra”.
Marco Masini: “Abbiamo voglia di sensibilizzare questo messaggio. Vorremmo vedere lo stadio pieno. Vogliamo dimostrare che Firenze ha un cuore enorme. La partita del cuore non è solo divertimento, ma anche solidarietà. La presenza di grandi campioni come Antognoni è fondamentale per dare un senso tecnico alla partita
”.
Carlo Conti: “Giocai la partita del cuore del 1985. C'era anche Antognoni. L'allenatore era Ferruccio Valcareggi che mi diceva di correre come Domenghini. Mi ricordo di un lancio bellissimo di Giancarlo che, però, non seppi stoppare. E' un orgoglio per me presentare la partita del cuore a Firenze. Ammiro Emergency, Gino Strada e suo figlia Cecilia. Sono persone con una marcia in più, sono molto invidioso di loro. Da buon fiorentino mi aspetto lo stadio pieno. Voglio vedere una ola straordinaria. Dovrà essere una festa. Di Fiorentina-Napoli di Coppa Italia mi ricordo un'inquadratura di Rai Uno: due bambini di pochi anni, uno con la maglia viola, uno con la maglia azzurra, abbracciati.
Infine, di fronte a voi giornalisti il mio pensiero va a Marcello Giannini, storica voce di Novantesimo Minuto, scomparso recentemente
”.
Leonardo Bieber: “Il Comune di Firenze è orgoglioso di ospitare la nazionale cantanti ed Emergency. Oltre a Baggio e Batistuta, ci sarà anche Montella. Per un tifoso viola, quella di lunedì 19 maggio sarà una giornata particolare”.
Cecilia Strada: “Festeggiamo 20 anni avendo curato più di sei milioni di persone nel mondo. I soldi saranno destinati ad un centro chirurgico in Sudan e ad un ambulatorio di Castelvolturno. E' complicato garantire in tutti i paesi il diritto alla salute. In questi venti anni, Emergency ha potuto contare su grandi compagni di viaggio, come scrittori e calciatori”.
Nico Colonna: “Il nostro sforzo è stato quello di mettere insieme i diversi soggetti che in questi venti anni hanno dato un contributo importante ad Emergency. Baggio sarà l'allenatore di Emergency, con lui Vittorio Petrone. Ci saranno anche attori comici, come Dario Vergassola e Claudio Bisio. Presenti anche Francesco Giorgino, conduttore del TG1, e l'attrice Cristiana Capotondi. Per qualche minuto giocherà anche Gino Strada”.
Fiorella Mannoia: “Purtroppo non sarò presente alla partita del cuore per un impegno precedente. Sono qui come testimone di Emergency. Spero siano in tanti allo stadio e spero che arrivino tanti fondi per i progetti di Emergency. Sarà sicuramente una partita seguita perché gli italiani sono generosi, Lo saranno anche a Firenze”.
Giancarlo Antognoni: “Il mio cartellino è conteso da entrambe le squadre (ride, ndr). Prima di tutto, giocherò per la solidarietà. Chiedo ai fiorentini la loro presenza, anche perché vedranno quattro generazioni di ex giocatori viola. E poi ci saranno anche Borja Valero e Pasqual. La gente si divertirà, ne sono sicuro. Bisogna essere presenti per Emergency”.
Gianluca Pecchini: “Abbiamo avuto subito la disponibilità del Comune di Firenze e della Fiorentina, seppur in un momento difficile per loro. Ad oggi abbiamo venduto 24.000 biglietti. La Rai sta facendo un lavoro importante con gli spot ed altro di simile. Dal 13 maggio entrerà in azione l'sms solidale (45503), decisivo per la raccolta fondi per Emergency. A Torino nel 2013 siamo arrivati a quasi due milioni di euro. Firenze è una città particolarmente sensibile, è bello lavorare qui. Tra l'altro la mia carriera di organizzatore di eventi è iniziata a Coverciano nel 1999. Infine, ricordo che la telecronaca sarà di Bruno Pizzul”.

di Stefano Niccoli