Home > Webzine > Fiorentina, a un passo il riscatto di Cuadrado dall’Udinese
giovedì 21 novembre 2019

Fiorentina, a un passo il riscatto di Cuadrado dall’Udinese

14-06-2014

Ormai lo sanno tutti. Il mercato della Fiorentina ruota attorno a Juan Cuadrado. E sul colombiano, impegnato attualmente al Mondiale, sono arrivate novità importante nel tardo pomeriggio di venerdì 13 giugno. Secondo quanto riportato, infatti, dalla nota emittente televisiva Sportitalia, il riscatto del giocatore dall’Udinese sarebbe ad un passo. La trattativa potrebbe chiudersi sulla base di quindici milioni di euro cash, senza contropartite tecniche. Niente Babacar, niente Bernardeschi quindi ai friuliani, anche se il direttore sportivo dei bianconeri Cristiano Giaretta, intervistato dalla Nazione, ha ammesso l’interesse del club nei confronti dei due gioielli viola.

Tornando all’esterno classe 1988, per la dirigenza gigliata il difficile arriverà dopo il riscatto che dovrà essere ufficializzato entro venerdì 20 giugno, ultimo giorno per risolvere le comproprietà. Su di lui, infatti, hanno messo gli occhi i più importanti top club europei. Bayern Monaco, Arsenal, Juventus, Manchester United, ma soprattutto Barcellona. I blaugrana fanno sul serio, tanto che si parla di un’offerta di oltre trenta milioni. Il futuro tecnico degli spagnoli Luis Enrique ritiene la Vespa il più adatto a sostituire Daniel Alves, probabile prossimo acquisto del Paris Saint-Germain. Anche se non mancano problemi di natura tattica dal momento che l’ex tecnico della Roma schiererebbe il calciatore gigliato esterno basso di difesa.

Il patron Andrea Della Valle, in settimana, prima a Roma per festeggiare i cento anni del Coni e poi a Milano con il noto stilista fiorentino Roberto Cavalli, è stato molto chiaro: “Proveremo a trattenere Cuadrado perché vogliamo far sognare i nostri tifosi”. Non è un mistero che il sogno di ADV e della piazza sia veder giocare insieme il colombiano con Rossi e Gomez, un trio dalle potenzialità incredibili, ma ammirato raramente la scorsa annata. La sensazione è che il futuro di Cuadrado sarà chiarito dopo il Mondiale, competizione che distoglierà lo sguardo dalle trattative almeno fino alla metà di luglio. Da quel momento, il direttore sportivo Daniele Pradè e il direttore tecnico Eduardo Macia conosceranno l’entità del budget a disposizione e potranno così iniziare ad imbastire le prime, vere operazioni di mercato, a cominciare da quelle relative a Giacomo Bonaventura dell’Atalanta, Luca Rossettini del Cagliari e Sime Vrsaliko del Genoa.

di Stefano Niccoli