Home > Webzine > ''Easy Living'' Spiaggia sull'Arno: inaugurazione del campo di bocce con gara della Federazione Italia Bocce
domenica 17 novembre 2019

''Easy Living'' Spiaggia sull'Arno: inaugurazione del campo di bocce con gara della Federazione Italia Bocce

29-07-2014

Sarà inaugurato, martedì 29 luglio 2014, alle ore 19.30, il campo di bocce in riva all’Arno nello spazio estivo “Easy Living” (tra lungarno Serristori e la terrazza di piazza Poggi). Per l’occasione si terrà una gara dimostrativa organizzata in collaborazione con la Federazione Italiana Bocce da Stefano Bartoloni, responsabile della sezione dedicata alla specialità "Petanque", con campioni regionali degli anni passati tra cui Giacomo Gosti, ex campione italiano nella specialità della “raffa”. Presente Andrea Vannucci, assessore allo sport del Comune di Firenze.

Il campo di bocce è stato realizzato dallo studio di architetti fiorentini “2abc” – in collaborazione con Mattia Donati e Andrea Gasparino - con pannelli in legno e materiali di riciclo e scarto dalle dimensioni 15 per 3 metri “ideato – hanno spiegato gli architetti Olivia Giorgi e Giovanni d’Angelo – anche con l’idea che quando non sarà utilizzato dai giocatori di bocce possa essere un punto di socializzazione grazie a delle specifiche sedute esterne che serviranno per il pubblico della spiaggia sull’Arno”.

Il campo di bocce è stato realizzato specificatamente per la specialità chiamata “La pétanque” (termine francese), variante del gioco delle bocce, nata in Provenza dal "gioco provenzale". Il gioco viene inoltre praticato da moltissimi giocatori occasionali, principalmente durante le vacanze.

Ci saranno sempre più iniziative di socializzazione – ha detto Piero Iervolino di PiazzArt e ideatore di Easy Living la Spiaggia sull’Arno – sulla spiaggia in riva all’Arno. Cerchiamo di abbinare lo sport (come un gioco), gli spettacoli teatrali a elementi di design (a impatto zero) che possano trovare la loro collocazione nel territorio in riva al fiume”.  “Uno degli obiettivi di questo posto – ha detto Iervolino – è quello di dare spazio anche ai giovani architetti che possono esprimersi con progetti innovativi come questo”. “Siamo particolarmente contenti di questo progetto – ha aggiunto - da giovani eravamo abituati a frequentare campi da bocce dove i più anziani ci insegnavano questo sport”.  “Vogliamo dare un segnale forte al riutilizzo delle sponde del nostro fiume: dopo il pic nic, il torneo dei castelli di sabbia, il cinema e il progetto teatrale misdraio - che abbina le sedute di design a spettacoli teatrali - invitiamo giovani ed anziani a praticare questo gioco/sport delle bocce e condividere ore di svago presso il nostro spazio”. “Tra le idee del prossimo anno quello di ospitare un vero e proprio concorso di idee con giovani architetti che possano ridisegnare le sponde dell’Arno”.