Home > Webzine > Open Toscana, il sito della Regione che offre servizi online e apre il dialogo con i cittadini
domenica 17 novembre 2019

Open Toscana, il sito della Regione che offre servizi online e apre il dialogo con i cittadini

23-09-2014

È online il sito di Open Toscana, la nuova piattaforma della Regione presentata il 22 settembre presso l'Auditorium di Santa Apollonia.
In un mondo sempre più connesso e in una società con esigenze e bisogni crescenti, Open Toscana si pone un obiettivo ambizioso: superare il divario tra cittadini e politica proponendo un modello relazionale, in cui pubblica amministrazione e istituzioni semplifichino la vita ai cittadini, creino reti e modalità di aggregazione. "Non possiamo limitarci semplicemente a fornire beni e servizi come nell'interpretazione classica", ha dichiarato in apertura Vittorio Bugli, assessore ai sistemi informativi e alla partecipazione. "Dobbiamo comunicare e interagire con i cittadini, uscendo dai palazzi e considerandoli non solo come portatori di esigenze ma come risorse da valorizzare. La rete offre sicuramente un grande incentivo per interagire e costruire risposte insieme, per ricostruire fiducia".
Il sito si presenta come una grande banca dati, facile da utilizzare e intuitiva, secondo il principio dell'open-data. Nella home page si trovano sei bottoni, che rimandano ad una serie di funzioni: i primi tre sono già attivi, gli altri saranno online a partire dal 9 ottobre. Tra i servizi offerti al cittadino abbiamo il pagamento del bollo auto, il proprio fascicolo sanitario, i pagamenti verso la pubblica amministrazione, la documentazione riguardante caccia e pesca, i processi civili, la fatturazione elettronica. Scegliendo il servizio che cerchiamo e inserendo i nostri dati è inoltre possibile accedere al registro delle attività effettuate. Particolarmente importante il servizio "Partecipa", che permette ai cittadini di partecipare alla vita della Regione tramite la consultazione del calendario eventi e delle notizie. in evidenza. "La piattaforma non si sostituisce alla realtà", ha dichiarato Ilaria Casillo, "ma si affianca ad essa per potenziarla. Questo non è un punto di arrivo per le istituzioni, ma un punto di svolta".
Si è lavorato molto affinché i dati siano facilmente reperibili e attivabili: come ha sottolineato Emiliano Ricci, si è puntato molto sull'usabilità dell'interfaccia, di modo che fosse intuitiva, facile da usare e stimolasse l'interattività. "È una grafica parlante, riconoscibile e utilizzabile da chiunque", ha sottolineato. La navigabilità è garantita anche sui dispositivi mobile attraverso una app apposita. "Vogliamo superare la concezione verticistica, one-to-many, tipica delle istituzioni e aprirci all'interazione con i cittadini per crescere e migliorarci grazie al loro aiuto", ha concluso.
A termine dell'incontro è intervenuto il Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, che ha ribadito il passaggio da una impostazione statica a una dinamica e interattiva. "Si tratta di una sfida importante: occorre creare e diffondere una nuova mentalità e una nuova cultura. La Toscana è la dimostrazione che il buon governo e la trasparenza esistono, e questa piattaforma può essere un laboratorio interessante. Dobbiamo lavorare affinché si crei una partecipazione effettiva", ha concluso.
Il sito può essere visitato all'indirizzo http://open.toscana.it

Daniele Mu