Home > Webzine > ''Né vecchi, né giovani: cittadini'', il Festival delle generazioni ritorna a Firenze
lunedì 05 dicembre 2022

''Né vecchi, né giovani: cittadini'', il Festival delle generazioni ritorna a Firenze

02-10-2014
"Un’importante occasione di dialogo tra il mondo giovanile e gli anziani, un dialogo fatto non solo di racconti, ma anche di esperienze vissute insieme" ha dichiarato Sara Funaro, l'assessore al Welfare, Accoglienza e Integrazione del Comune di Firenze alla presentazione del Festival delle generazioni che si terrà dal 2 al 4 ottobre in tutta la città: complesso di San Firenze; piazza Santa Croce; piazza della Repubblica; Biblioteca delle Oblate; Palazzo Vecchio.
Nato due anni fa con l’ambizione di essere un centro di dialogo e di propositività su tematiche legate al mondo giovanile così come a quello degli anziani il Festival, che ha il patrocinio del Comune, ha raddoppiato rispetto allo scorso anno il numero di eventi, protagonisti e volontari e vedrà protagonisti oltre 180 tra personaggi del mondo dello spettacolo e della cultura, politici, economisti ed esperti della finanza, docenti universitari, sociologi, giornalisti e scrittori.
Saranno protagonisti la musica, la parola intesa come confronto tra idee, ma anche letture di autori noti e meno noti, mostre, teatro, laboratori. Momenti di riflessione si intrecceranno con momenti di svago: i problemi degli anziani e dei giovani verranno analizzati e vissuti attraverso un’esperienza fatta non solo di ricerca e di analisi, ma anche di concerti, rassegne stampa, incontri con letterati e scienziati e laboratori come, ad esempio, i due dedicati al superamento del digital divide e al vero dialogo intergenerazionale: ovvero i laboratori ‘Memory Sharing’, che si terrà giovedì 2 ottobre, e ‘Insieme a scuola di Internet’, che si svolgerà in due appuntamenti, venerdì 3 e sabato 4 ottobre.
‘Memory sharing’ nasce con l’idea di sottoporre generazioni diverse alle prese con oggetti alieni. Se ne riscopre o se ne scopre l’utilizzo, si esplora il funzionamento, si raccontano storie. Ragazzi alle prese con mangiadischi, mattarelli, walkman e trottole di legno... Anziani alle prese con tablet, app smartphone, videogames, penne Usb... Si gioca, si parla e si producono brevi video. Il laboratorio nasce per coinvolgere attivamente un pubblico di una trentina di persone, fra cui almeno 10 ragazzi e 10 anziani a confronto.
In ‘Insieme a scuola di Internet’ i giovani incontrano i meno giovani per guidarli all’utilizzo del tablet e delle App e far scoprire loro le potenzialità di internet e delle nuove tecnologie, in modo semplice e lontano dai tecnicismi.
Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.
Per il programma completo cliccare su: www.festivaldellegenerazioni.it

di Lorenzo Ciucci