Home > Webzine > Troppa Fiorentina per l'Inter: al Franchi finisce 3-0 per i viola
martedì 12 novembre 2019

Troppa Fiorentina per l'Inter: al Franchi finisce 3-0 per i viola

06-10-2014
Troppa Fiorentina per un'Inter davvero inguardabile. Al Franchi finisce 3-0 per la formazione di Montella. Ci voleva una svolta dopo cinque giornate di campionato al “rallentatore”. E la svolta è arrivata nel primo big match davanti ai tifosi viola. Il tris ai nerazzurri proietta la Fiorentina a quota nove punti classifica, zona Europa League, e mette fine a un lungo digiuno. Era da sei mesi, infatti, che i gigliati non vincevano in casa, dal 2-1 all'Udinese dello scorso 6 aprile.

Una vittoria importante che permette ai ragazzi di Montella di passare la sosta con ottimismo e autostima. Di cose da migliorare ce ne sono ancora, ma la squadra sembra aver imboccato la “via della guarigione”. La sensazione è che ci sarà da divertirsi nelle prossime giornate. E' stata una Fiorentina diversa quella ammirata contro l'Inter. Più votata ai lanci lunghi per favorire la velocità di Cuadrado e la forza fisica di Babacar e meno incentrata sul possesso palla, rivelatosi sterile in alcune circostanze. Non è un caso che i primi due gol siano arrivati dai due attaccanti sopra citati. Davvero splendida la rete con cui il senegalese ha sbloccato l'incontro. Conclusione all'incrocio da più di trenta metri sul quale Handanovic non ha potuto nulla. Oltre alla prodezza balistica, davvero una prestazione maiuscola quella del centravanti classe 1993. Ha fatto salire la squadra, ha difeso bene la sfera mostrando un'ottima tecnica ed ha sfiorato anche la doppietta su un tiro da posizione defilata. E' uscito nella ripresa per un problema al polso, accompagnato dalla standing ovation del Franchi. Come cantava De Gregori, “il ragazzo si farà”. Cuadrado ha rischiato addirittura di non esserci e, invece, ha messo il suo sigillo con una marcatura d'autore. Rientro sul piede destro, botta dalla distanza e pallone in fondo al sacco dopo aver sbattuto sul palo. I tiri da fuori area sono diventati l'arma vincente della Fiorentina, vedere anche il diagonale sinistro di Kurtic contro l'Atalanta. Nel secondo tempo ci si aspettava una reazione dall'Inter, ma i nerazzurri, di fatto, non sono mai entrati in partita. Anzi, prima del 3-0 di Tomovic – serpentina e puntata come nel calcetto -, era stato nuovamente il colombiano a rendersi pericoloso con una battuta ravvicinata respinta da Handanovic con i piedi.

Adesso la sosta. Anche se molti giocatori lasceranno Firenze per aggregarsi alle proprie nazionali, Montella avrà l'opportunità di oliare la manovra, mettere benzina nelle gambe dei calciatori e, soprattutto, recuperare gli infortunati Gomez, Richards, Joaquin e Marin. Il prossimo appuntamento domenica 19 ottobre alle 12.30 al Franchi contro la Lazio. Un altro big match da non fallire.

Stefano Niccoli