Home > Webzine > Milan-Fiorentina 1-1: un sofferto punto d’oro per i viola
martedì 19 novembre 2019

Milan-Fiorentina 1-1: un sofferto punto d’oro per i viola

27-10-2014

La Fiorentina riesce a strappare un pareggio per 1-1 nel posticipo contro il Milan a San Siro al termine di una gara sofferta e con un gioco di scarsa qualità. Per come si era messa la partita il punto ottenuto risulta essere estremamente prezioso, anche se si ha l’impressione che i problemi che affliggono i viola da inizio stagione non siano risolti. La Fiorentina è arrivata al tiro solo cinque volte in novanta minuti, perdendo troppi palloni ed esponendosi in questo modo alle ripartenze del Milan: non l’atteggiamento migliore per una squadra che vuole puntare alle prime posizioni della classifica. Il tecnico Montella ha dovuto rinunciare, oltre a Rossi e a Gomez, anche al titolare Pizarro ed ha schierato Neto in porta, Rodriguez, Tomovic, Savic e Alonso in difesa, Kurtic, Valero e Aquilani a centrocampo, Fernandez, Cuadrado e Babacar.

La partita è partita equilibrata ma ben presto si è messa in salita per gli ospiti, che dopo venticinque minuti sono andati in svantaggio: sullo sviluppo di un calcio d’angolo, De Jong, lasciato colpevolmente solo dalla retroguardia avversaria, insacca di testa per l’1-0. Nei minuti successivi i rossoneri hanno continuato con il loro incessante pressing, impedendo ai gigliati di costruire occasioni da goal ed in pratica di uscire dalla propria metà campo: si va così a riposo con gli uomini di Inzaghi avanti di una rete. Il secondo tempo inizia come era finito il primo; Montella inserisce Vargas e Ilicic e proprio quest’ultimo, fortemente criticato nelle ultime settimane per il suo scarso rendimento e la sua impalpabilità in campo, risulterà il salvatore della patria. A metà secondo tempo lo sloveno compie una percussione centrale, in una delle poche occasioni dei viola, punta il portiere e fa partire un sinistro precisissimo che batte Abbiati per l’1-1 definitivo: la migliore risposta possibile ai mugugni che hanno accompagnato le sue ultime uscite.

Il tour de force continua e vedrà gli uomini di Montella impegnati fino ai primi giorni di novembre con una partita ogni tre giorni: il prossimo avversario sarà l’Udinese, formazione sempre ostica per i gigliati. Sarà necessario tuttavia stringere i denti per evitare di perdere terreno dai primi posti, per non compromettere gli obiettivi stagionali. Mancherà Gonzalo Rodriguez: l’argentino, ammonito, era in diffida e sarà squalificato dal giudice sportivo.

di Matteo Fabiani