Home > Webzine > Europa League, la Fiorentina vuole l'impresa con la Roma. Montella: ''Gara aperta a qualsiasi risultato''
domenica 17 novembre 2019

Europa League, la Fiorentina vuole l'impresa con la Roma. Montella: ''Gara aperta a qualsiasi risultato''

18-03-2015
La partita contro la Roma – valida per il ritorno degli ottavi di Europa League e in programma giovedì 19 marzo alle 19.00 all’Olimpico – è, per il momento, la più importante della stagione della Fiorentina. Superare i giallorossi darebbe una carica incredibile ai viola in vista della parte finale dell’annata. Il secondo posto in campionato dista appena cinque punti e, si sa, vincere aiuta a vincere.

La Roma vive sull’orlo di una crisi di nervi. In Serie A non vince dal 30 novembre e nell’ultima giornata è arrivata anche la sconfitta interna contro la Sampdoria. La squadra di Rudi Garcia, in lotta per lo scudetto fino a qualche mese fa, adesso deve guardarsi le spalle dagli attacchi di Lazio, Napoli e della stessa Fiorentina, reduce dalla bellissima vittoria in rimonta contro il Milan. Per salvare la stagione, a Totti & co. non resta altro che l’Europa League. E su questo fronte i capitolini sono in vantaggio sulla compagine di Vincenzo Montella visto il gol siglato da Keita nella gara d’andata al Franchi. Per questo motivo i viola partiranno subito forte per segnare e stendere la “bestia” ferita.

L’Aeroplanino dovrebbe schierare i suoi uomini col 3-5-2. In difesa, Tomovic, Gonzalo Rodriguez e uno tra Savic e Basanta davanti a Neto. A centrocampo, Badelj in cabina di regia (Pizarro non è stato convocato) con Mati Fernandez e Borja Valeri ai suoi lati. Sulla fascia sinistra agirà Marcos Alonso, su quella di destra Joaquin. Nessun dubbio in attacco: Salah tornerà dal primo minuto insieme a Babacar. Mario Gomez partirà dalla panchina.

Dalla sala stampa dello stadio Olimpico di Roma, le parole del tecnico della Fiorentina Vincenzo Montella:

"Babacar? Sta bene, ha recuperato fisicamente e col Milan è entrato bene. E’ in condizione di poter giocare.
Gomez? Ha forzato per essere a disposizione. Spero di poter contare su di lui.
Il clima allo stadio? Non so come andranno le cose, i tifosi della Roma stanno sempre vicini alla squadra. Dal nostro punto di vista non ci saranno vantaggi se la squadra di Garcia dovesse essere fischiata. Loro hanno grandi campioni, sia a livello di calcio che sul piano morale: credo nell’orgoglio dei loro giocatori ma noi dobbiamo preparare la nostra partita.
Abbiamo già preparato tante partite importanti, adesso siamo abituati a giocare sfide così. Il giorno del sorteggio non eravamo contenti di incontrare la Roma ma non lo erano nemmeno loro. La gara è aperta ad ogni risultato, ci conosciamo bene.
Totti? Non l’ho sentito, nemmeno le ultime due volte quindi va bene così… (sorride ndr)".

di Stefano Niccoli