Home > Webzine > Empoli-Fiorentina 2-3: ai viola il derby toscano
venerdì 22 novembre 2019

Empoli-Fiorentina 2-3: ai viola il derby toscano

11-05-2015

Le scorie e le polemiche del post-Siviglia erano ancora fresche nello spogliatoio gigliato, ma sembra che la squadra, pur tra molte sofferenze, abbia reagito bene: il 3-2 in trasferta ad Empoli permette di rimanere in scia delle avversarie nella corsa all’Europa e restituisce un pizzico di morale e di convinzione in più ad un ambiente uscito letteralmente traumatizzato dalla trasferta di giovedì scorso. I sogni di portare a casa un trofeo in questa stagione ormai sono praticamente svaniti e il ritorno del turno di coppa sarà soltanto una formalità per porre il sigillo sull’uscita dei viola dall’Europa minore; nel frattempo però il campionato non concede soste e le dirette concorrenti sono tutte a distanza di pochi punti e un singolo eroe può risultare fatale. Serviranno quindi tutti i punti possibili per conferire un po’ di senso in più alla stagione della Fiorentina. La formazione scesa in campo dal primo minuto ancora una volta è all’insegna del turnover: sono stati schierati Neto in porta, Basanta, Rodriguez, Richards e Vargas in difesa, Pizarro, Badelj e Aquilani a centrocampo, Ilicic, Gilardino e Bernardeschi in attacco.

Dopo la doppietta di sette giorni fa contro il Cesena, è ancora Ilicic a salire in cattedra segnando due goal: il primo dopo tre minuti con un sinistro a giro dal limite dell’area, il secondo con un diagonale da dentro l’area su respinta debole della difesa. Tra una rete e l’altra l’Empoli prova a reagire agguantando il pareggio nella prima frazione con Saponara, per poi passare di nuovo in svantaggio dopo che Salah ha battuto l’estremo difensore avversario e metà della retroguardia empolese; nel finale aumentano le sofferenze per i viola dopo che l’appena entrato Mchedlidze realizza il 2-3, ma al triplice fischio è la Fiorentina a portare a casa i tre punti.

Come detto, il prossimo impegno è il ritorno al Franchi della doppia sfida di Europa League contro il Siviglia, ma dopo il 3-0 dell’andata a favore degli spagnoli, nessuno a Firenze, neanche il tifoso più ottimista, crede davvero nella parola d’ordine “remuntada”: lo scenario più plausibile è cercare di ottenere la vittoria per uscire dalla competizione a testa alta.

Matteo Fabiani